Video

Loading...

venerdì 26 gennaio 2018

MA SI SAPEVA CHE IL COMUNE DI PARTINICO VIAGGIAVA VERSO IL PRE DISSESTO FINANZIARIO ?SI SAPEVA,SI SAPEVA

CHE STRANA ,QUESTA NOSTRA CITTA' . Capace di riempire quotidianamente i social con foto,video e duri commenti per la gravissima situazione dei rifiuti che hanno invaso periferie e vie cittadine e neppure una parola sul fatto che il Comune di Partinico ormai sostanzialmente viaggia verso il pre dissesto finanziario .Che significa? Significa che il Comune deve attivare “una procedura …per evitare il dissesto vero e proprio, che consiste in un piano di riequilibrio pluriennale che può essere assistito dallo Stato, il quale può anticipare risorse attingendo ad uno specifico fondo, il Fondo rotativo. In sostanza l’obiettivo della procedura del pre-dissesto è aumentare le entrate dei Comuni e diminuire le spese: ecco perché solitamente gli enti che scelgono questa opzione vedono impennare la pressione fiscale e talvolta tagliare i propri servizi.”.Credo che sia chiaro a tutti quel che attende la prossima amministrazione comunale di Partinico che verrà fuori dalle elezioni : piu’ tasse e meno servizi. Ma era inevitabile che accadesse tutto questo? No, non era inevitabile .Bastava che gli assessori al Bilancio ,che ne portano la responsabilità, avessero competenza e la Corte dei Conti e l'Assessorato regionale Autonomie locali intervenissero prima di arrivare a questo quando venivano informati dal Gruppo consiliare “Cambiamo Partinico” di quel che accadeva .
INTANTO RIPORTIAMO STRALCI SIGNIFICATIVI DI UN INTERVENTO DEL GRUPPO CONSILIARE "CAMBIAMO PARTINICO" del 23 dicembre 2014 SUL BILANCIO DEL COMUNE.
"Fino a quando si potrà nascondere la polvere sotto il tappeto? E a che pro?
E perché discutere un bilancio di previsione 2014 approdato in consiglio il 22 dicembre?
Le risposte a queste domande ieri ci hanno spinto ad abbandonare i lavori d’aula subito dopo la presentazione di un duro documento di denuncia che è stato inviato agli organi di controllo verso gli Enti Locali e i conti pubblici: Corte dei Conti, Assessorato Regionale Autonomie Locali, Ispettorato della Ragioneria dello Stato…..Ma cosa abbiamo denunciato? …... Ma soprattutto alcune irregolarità che dimostrano, a nostro parere, la FALSITA’ del bilancio di previsione 2014.
Uno è il dato che salta subito agli occhi: i 2.200.000€, inseriti il bilancio il 05/12/2014 (…in pratica l’ultima spiaggia per dei conti che non tornavano) .... dovuti a titolo di risarcimento danni dalla distilleria Bertolino s.p.a. al Comune di Partinico per una sentenza (ancora di primo grado con l’appello fissato al 2016!)del Tribunale di Palermo che è stata tuttavia “sospesa” dalla Corte d’Appello..... Non al bilancio in sé (dato che la somma di 2,2mln è prevista sia tra le entrate che tra le uscite), ma al cosiddetto PATTO DI STABILITA’ che, IN REALTA’, dunque PARTINICO SFORA IN MANIERA VISTOSA GIA’ IN FASE PREVENTIVA.
A questo aggiungete:
 previsioni di entrate gonfiate (siamo al 22 dicembre quando più che prevedere sanno giò quanto stanno accertando e incassando) come ad esempio un bel + 100.000 euro alle multe della Polizia Municipale (previsti accertamenti per MEZZO MILIONE DI EURO, mai visti negli anni passati nel nostro comune);
 debiti fuori bilancio per 750.000 euro per cui non si capisce se ci sono o meno le coperture e che comunque non saranno portati in aula;
 disastri amministrativi e gestionali che non vengono risolti, come i conti ATO RIFIUTI e del futuro ARO (che ci costerà più di quanto il Comune incassa continuando a causare debiti su debiti, oltre che disservizio), i crediti non più esigibili che il nostro Comune vanta da decenni ma che sono soldi soltanto virtuali.
E potremmo continuare. Ma speriamo e auspichiamo che siano gli organi superiori di controllo a fare finalmente luce sui conti. MA GLI ORGANI NON OPERARONO ALCUN CONTROLLO

Nella foto: la polvere sotto il tappeto.

Nessun commento: