Video

Loading...

mercoledì 23 novembre 2016

NON POSSO CREDERCI. DARANNO PER TRENT’ANNI AI PRIVATI ANCHE LA GESTIONE DEL NOSTRO CIMITERO?







Ieri mentre si svolgeva una intervista al Presidente del Consiglio comunale di Partinico, Filippo Aiello, sulla seduta che avrà luogo domani per l’approvazione del Bilancio di previsione 2016 (ma Filippino ,lo scorso anno, non aveva sputato in terra sostenendo che il Bilancio 2016 IMMANCABILMENTE sarebbe stato approvato non piu’ tardi della fine di marzo?) e sul Piano Triennale delle OO.PP ,dicevo tra me e me:” Adesso lo dice, adesso lo dice”.E invece niente.Ho atteso speranzoso ma nulla che potesse soddisfare la mia morbosa curiosità.E poi, dico la verità,NON AVEVO creduto a quel che mi era stato riferito per cui Aiello ,non avendone parlato, confermava il dubbio che si trattasse di notizia-bufala.Pensavo: costoro che governano la città da quasi nove anni si sono macchiati di tantissimi peccati amministrativi,politici e clientilari possibili ed immaginabili (rilascio di licenze e concessioni,mutazione mirata di destinazione d’uso di aree,vendita di beni comunali ad usum,concessione di immobili comunali a candidati o a contigui delle sue liste,scambio favori:tu mi hai portato i voti e non sei stato eletto ed io ti lascio un posto in Consiglio o ti colloco dentro un organismo comunale a pagamento;incarichi diretti a dirigenti in violazione di norme e Regolamenti, approvazione di delibere illegittime e cosi’ di seguito) al punto da fare impallidire qualche vecchio trombone della prima repubblica che si rode e,pero’,ancora ad oggi prova segreta ammirazione per chi lo ha addirittura superato nel cinismo o ,come si suole dire, fottendolo ”in curva” sul piano della illimitata arroganza,supponenza e soprattutto spregiudicatezza.Dunque quale sarebbe, a mio modestissimo parere, questa notizia-vergogna di cui,pensavo,ne avrebbero parlato il Presidente intervistato o anche l’intervistatore ? NEL PIANO TRIENNALE DA APPROVARE NEL PROSSIMO CONSIGLIO, RISULTEREBBE CHE LO BIUNDO E SOCI PER FARE CASSA AVREBBERO PENSATO DI AFFIDARE A PRIVATI (sic!)E PER TRENT’ANNI LA GESTIONE(non sappiamo se parziale o totale) A PAGAMENTO DEI NOSTRI DEFUNTI. Il trucco utilizzato con grande soddisfazione anche per altri beni,è semplice e ben collaudato.Tu lasci un bene comunale al degrado (un po' come l'acqua ,i rifiuti , gli impianti sportivi ,il verde e il Cimitero),la gente s’incazza e, allora, idea :lo affidiamo ai privati, ci togliamo la responsabilità nel senso,come pare per il Cimitero, che il mecenate(?) che ci darà una mano alle prossime elezioni sistemerà viali,curerà il verde e gli spazi abbandonati,realizzerà parcheggi,nuovi loculi,case mortuarie piu’ dignitose,crematorio,luce ed acqua e tutti saranno contenti e soddisfatti.Per cui se vuoi andare a trovare i tuoi cari, nel caso l’operazione andasse in porto, la cosa andrebbe cosi’ :a)rilascio di scheda indentificativa dei tuoi cari con numero loculo o indicazione di cappella;b)sottoscrizione di abbonamento dall’1 novembre a quello successivo con indicazione se trattasi di visita singola o collettiva (in questo caso è previsto dal gestore uno sconto carovana);c)rilascio numero ticket a richiesta per visite individuali al loculo o alla cappella con sconti famiglia .Sono previste vendita di “gratta e vinci” per cui si potrebbe, essendo fortunato, avere visite gratis per tutto l’anno .Ad ogni buon conto la visita sarà regolamentato e in ragione del tempo di permanenza il ticket avrà un costo differenziato .Ora, a parte ogni babbiu ,l'immoralità e deprecabilità dell'azione-SE VERAMENTE PERSEGUITA- quanto costerà ,nel futuro, a noi cittadini il soggiorno al Cimitero dei nostri cari defunti ? Potremmo saperlo quanto prima.
Nelle foto:il Presidente del Consiglio comunale ,Aiello, e un viale degradato del nostro cimitero
Toti Costanzo

Nessun commento: