Video

Loading...

giovedì 7 dicembre 2017

ANDREA MARGAGLIOTTA SAREBBE CONTENTO: IL CIMITERO DI PARTINICO NON SARA' PIU' PRIVATIZZATO


Andrea Margagliotta ,che li’ è stato accompagnato la scorsa Domenica, sarebbe stato contento: il “suo” Cimitero ritornerà nella gestione del Comune perché sottratta dalle mani dei privati cui sarebbe dovuto finire per trent’anni. Una maggioranza consiliare “anomala” , quella di questa mattian,ha accolto la proposta del gruppo consiliare Cambiamo Partinico” (Ricupati,Speciale e Billeci) eliminandolo dal Piano triennale delle opere pubbliche e restituendogli quella dignità di luogo sacro che gli era stata rubata quando la precedente amministrazione comunale ,insieme ad una sua maggioranza, aveva deciso di affidarlo, montetizzandolo, ai privati. A votare a sostegno della proposta, anche i consiglieri comunali dell’ex maggioranza Andrea Prussiano e Filippo Aiello(si é astenuta la consigliera Ponzini) il cui voto è stato determinante per impedire una delle piu’ grandi vergogne che aveva subito la nostra città in tanti anni di malgoverno. D’altronde la battaglia contro la privatizzazione non poteva non partire dal Gruppo consiliare con consiglieri di Rifondazione Comunista, il Partito che si era battuto per denunciare lo stato di abbandono e degrado in cui veniva lasciato il Cimitero, senza risorse e senza sufficiente personale.E lo si fece nel 2012 pubblicando un intero dossier in cui si evidenziava ,anche attraverso immagini fotografiche ,la situazione interna ed esterna al Cimitero.Ma la battaglia era anche continuata nel 2013 e prima delle elezioni per il rinnovo del Consiglio quando fu organizzato proprio davanti l’ingresso del lato Cimitero nuovo, un presidio con tabelloni che ne rappresentavano la grave situazione anche quella esterna con una strada dissestata spesso impraticabile . Una ferita, dunque, quella che é stata sanata questa mattina da consiglieri sensibili ed attenti a restituire dignità alla città. Penso che sia stato l'omaggio piu' bello che si poteva dedicare alla memoria di un compagno che in quel Cimitero spese buona parte della sua vita lavorativa .
Chi volesse conoscere i contenuti del Dossier pubblicato dal Partito della Rifondazione Comunista sul Cimitero , puo’ trovarlo cliccando salarossa.blogspot.it
Toti Costanzo

Nessun commento: