Video

Loading...

martedì 3 maggio 2016

L'ASSESSORE PROVENZANO,LE SUE INCAUTE DICHIARAZIONI,IL CENTRO DESTRA DI LO BIUNDO E QUELLO DI CARINI ..




Dopo avere spolpato il Comune di Carini ,i passati amministratori di centro destra hanno lasciato le macerie al sindaco Giovi’ Monteleone e alla sua Giunta costretti a dichiarare lo stato di dissesto e a rimboccarsi le maniche per evitare il totale,definitivo collasso del secondo Comune ,per numero di abitanti,della provincia di Palermo.A sostenere la Giunta di Monteleone i tre consiglieri di “L’altra Carini” (Vito Bartoglio e Alessandro Gambino di Rifondazione Comunista e  Vita Tranchina) con in Giunta il compagno Salvo Badalamenti.
Dunque  a Carini con grande senso di responsabilità e dignità della sua maggioranza il Sindaco di centro sinistra dichiara il dissesto e lavora per porvi rimedio mentre il Centro destra di Partinico mette la polvere sotto il tappeto ,come dichiara il Gruppo consiliare Cambiamo Partinico in un comunicato di oggi .E ,caso unico nella storia della città e forse anche d’Italia,la maggioranza del Consiglio comunale ha approvato il BILANCIO DI PREVISIONE DEL 2015 ALL’INIZIO DEL 2016.Roba da far arrivare il cellulare per un trasloco forzato del sindaco e della sua Giunta.
Dunque,Lo Biundo e compagnia nascondono,mimetizzano e non contenti che in alcune circostanze il silenzio è d’obbligo, esaltano quel che avrebbero fatto:di avere salvato il Comune di Partinico dal disastro ovviamente da essi stessi congegnato avendo governato dal 2008 senza soluzione di continuità.Senza contare il ruolo di alcuni di loro come Lo Biundo,Pantaleo ed Albiolo in Consiglio e quasi sempre in maggioranza dal 2000 fino ai nostri giorni e cioé quasi 14 anni su 16.Dello stesso nostro parere nel senso del convincimento della  gravissima situazione finanziaria del nostro Comune,il revisore dei conti eletto dai consiglieri di opposizione  ma costretto alle dimissioni a causa di una orchestrata campagna diffamatoria e denigratoria nei suoi confronti che ne hanno minato la serenità d’azione.Staremo a vedere,considerato che sia lo stesso revisore sia il gruppo consiliare “Cambiamo Partinico” hanno fatto pervenire alla Corte dei Conti relazioni su quel che accade nel nostro Comune.E non da quest’anno.
Né possiamo tacere sulle insolite,anche se cicliche dimissioni da Responsabile del settore finanziario di Enzo Cusumano o il trasferimento quale”cancelliere”al servizio del Giudice di Pace del dott. Leo Russo il quale ,ovviamente,dispone  non solo dell’esperienza necessaria ma dei requisiti professionali per guidare il settore.In altri tempi é stato anche Ragioniere Generale del nostro Comune.Per non citare il dott. Giuseppe Misuraca  con profilo professionale di "Specalista Contabile" categoria giuridica "D1"  titolare di posizione organizzativa- Responsabile Settore Tributi  che con delibera di Giunta n.21 dl 19/2/2016  veniva autorizzato a prestare la sua attività professionale per 12 ore settimanali presso il Comune di Sciara e fino al 30 aprile 2016.E' vero, Sciara é un piccolo Comune ma il dott. Misuraca appartiene alla categoria "D" e dunque ha i requisiti per guidare il Settore finanziario dl nostro Comune .C'é da aggiungere che I primi due funzionari hanno retto per anni il Settore finanziario e oggi ,però,con nostro grande stupore a quanto si legge nella determinazione di Lo Biundo n.1 del 4 febbraio 2016,presumiamo interpellati insieme ad altri di categoria D( compreso Misuraca e a meno che i primi due non siano andati già  in pensione),avrebbero risposto di non “manifestare interesse a ricoprire il superiore incarico PER  MANCANZA DELLA PROFESSIONALITA’ A CIO’ NECESSARIA(sic!) .Domanda: sono in pensione Cusumano e Russo? E' stato interpellato anche il dott. Giuseppe Misuraca di categoria D?E allora se Cusumano e Russo non sono in pensione e Misuraca appartiene,come appartiene alla categoria "D",come é possibile che abbiano potuto dichiarare la loro "mancanza di professionalita'? Dunque si tratterebbe di falso che,pero’,ha consentito al sindaco ai sensi del comma 1 dell’art. 31 del Regolamento di Organizzazione degli Uffici e dei Servizi di potere nominare quel dott. Sciacchitano che con largo anticipo il 25 febbraio avevamo già indicato quale scelto da Lo Biundo per quel ruolo.Domanda:non ha nulla da eccepire il Segretario Generale del Comune che é anche il responsabile della legalità degli atti amministrativi ?

PER ESSERE CHIARI,accade con Lo Biundo:io sindaco emetto un avviso pubblico per conferire un incarico,voi interessati inviate il curriculum che non servirà a niente in quanto sempre io,sindaco,ho già scelto il candidato.Toto',se ancora con noi, avrebbe esclamato come esclamo' nel film "Toto',Peppino e la dolce vita" :alla faccia del cacio cavallo!Una delle tante sceneggiate alle quali ci ha abituato la spregiudicatezza di costoro.Che dire?Lasciamo ai nostri lettori ampia facoltà di riflessione e a coloro che li hanno votati in perfetta buona fede,sincero pentimento di non dire mai piu' VOTA SALVO,VOTA SALVO,VOTA SALVO.A Gianlivio un personale invito ad essere piu'cauto nelle sue dichiarazioni anche se comprendiamo ma non giustifichiamo  il suo eccesso di zelo .
Toti Costanzo



Nessun commento: