Video

Loading...

mercoledì 20 luglio 2016

LO BIUNDO COME GIUFA' . TU PIGGHI DI CCA' E TU PIGGHI DI DDA'





foto di Sala Rossa.
Commosso.Lo ammetto: mi sono commosso.Questo duro cuore di comunista incallito alle parole di Jhonny Panta che oggi dai microfoni invocava Rifondazione e Cambiamo Partinico alla collaborazione, non ha resistito e si è sciolto come neve al sole o ,come soleva dire ‘u zzu Cicciu, “squagghiau comu ‘dda cosa da’ zza’ Bittidda”Dunque dopo otto,otto lunghissimi anni di governo della città,dopo avere sbeffeggiato il Consiglio comunale che all’UNANIMITA’ (compresi i suoi zuini) il 24 dicembre del 2010 gli chiesero di sciogliere il rapporto per palese e gravi inadempienze della società servizi comunali integrati e riprendere la gestione diretta del servizio,Lo Biundo e soci oggi presentano un depliant per la raccolta differenziata che a Partinico naviga intorno alla zero assoluto.E questo dopo avere saccheggiato le casse comunali ,fatto lievitare il costo del servizio fino ad oltre 6 milioni di euro l’anno,accucchiato debiti con l’ATO Rifiuti per 13 milioni,respinto qualunque proposta che gli venne da Cambiamo Partinico,Rifondazione,il Movimento 5 Stelle che presentarono insieme alla Legambiente di Gino Scasso un preciso ,particolareggiato progetto di vantaggioso ARO,oggi Lo Biundo e Pantaleo(col contorno dell’onnipresente Filippinu, Abballavirticchio, Jonnj Desy, Jack Alba, Giusy Palermo ed altri manichini)presentano un depliant e ci dicono:che “ai quattru vaneddii “a conferire i rifiuti sono quelli di altri Comuni limitrofi ( dichiarazione dell’ineffabile Lo Biundo inseguito dalla Procura) e che dal prossimo 25 luglio(la data,in verità,è davvero inquietante!) inizia l’era della raccolta differenziata.E li’ alla stregua di Giufà (tu pigghi di ccà e tu pigghi ri ddà) presentazione di mappe dove saranno dislocati container mobili per il conferimento delle zone non servite,comunicati tramite bandizzazione sonora all’antica,informazioni a passa parola in maniera tale che in orari precisi e luoghi precisi si possano presentare i sacchetti rigorosamente trasparenti (!)con dentro il differenziato.Una vera rivoluzione culturale (sic!) ovviamente non frutto di scelta ragionata ,razionale, voluta e meditata ma imposta da Crocetta nei confronti dei Comuni inadempienti.E Partinico è sempre stata la città capofila dell’inadempienza,e non solo .Dunque tutto questo dinamismo,tardivo ed improvvisato di Lo Biundo e compagnia,nasce non da un ragionamento rigoroso quanto da una pesante nota inviata ai Comuni dal Presidente della Regione, il quale,a sua volta,ha visto i camion della spazzatura di tanti Comuni ( non c’erano ovviamente quelli di Partinico) occupare la piazza antistante la sede del Parlamento siciliano dando vita ad una clamorosa protesta per dirgli che la Sicilia per sua responsabilità non puo’ affondare nei rifiuti .Dunque Crocetta emana una nota pesante ai Comuni per il raggiungimento dei seguenti obiettivi: adozione da parte di tutti i Comuni siciliani, anche mediante commissariamento ad acta,dei Piani comunali per la raccolta differenziata; predisposizione dello schema tipo di Regolamento e Piano da approvare con decreto del presidente della Regione, per i Comuni inadempienti. Oppure saranno pesanti sanzioni.Una catena di Santantonio nel senso che i Comuni seri inseguono Crocetta e Crocetta insegue quelli poco seri.Appunto,come il nostro nelle mani ormai da tempo di una vera e propria banda di bassotti(nessun riferimento a Jhonny, per carità ma solo in senso metaforico)i cui pensieri giornalieri sono sale e tabacchi, ristoranti e B&B,tavolate di foto e di voltaico,pompe e pompette di gasolio,petrolio, sale e minerali.Domanda n. 1:é stato approntato un centro di raccolta della differenziata? Dove? Per caso s'intende ,al solito, usare l'area dell'ex piscina di via Mulini? Domanda n. 2: si raccolgono i rifiuti differenziati,e poi dove vanno a finire? Restano differenziati o finiscono tutti in discarica? Per ultimo .Nella conferenza di presentazione non abbiamo visto né Roby né don Diegos Ferdy. Domanda indiscreta : c’è cosa? 
Toti Costanzo
















5 commenti:

Lettore attento ha detto...

Rifiuti solidi urbani , Rifiuti speciali , Rifiuti pericolosi ,Rifiuti tossici ,rifiuti corporei,rifiuti radioattivi ecc.
Meglio non associare metaforicamente i rifiuti ai politici locali..ma senza offesa per nessuno dei sopracitati potremmo dire che almeno sono riciclabili da destra a sinistra e viveversa. O no?







sala rossa ha detto...

Ovviamente no. Riciclabili sono soltanto le cose inutili che nella "politica" hanno trovato ,come si soleva dire una volta , "st...e quasetti di sita". Chi é di sinitra o di destra ma é persona perbene non si ricicla ma resta li' a difendere le proprie idee giuste o sbagliate che siano.

Lettore attento ha detto...

erano tutti di centrodestra o destra e ora sono tutti o quasi tutti del PD

sala rossa ha detto...

Su questo oncordo assolutamente

forzaMonello ha detto...

solo Il Monello è rimasto sempre nel centrosinistra...sic ...ma nei fatti?