Video

Loading...

mercoledì 13 luglio 2016

QUANTOMENO, SARVATI 'A FACCI


foto di Sala Rossa.
L’interrogativo è piu’ vecchio del cucco e dice cosi’: é piu’ responsabile un cittadino che realizza un’opera abusiva oppure l’amministratore che questo consente?Ad esempio : sono piu’ responsabili i cittadini che lungo le nostre coste hanno costruito le loro abitazioni perfino sulla battigia, oppure i sindaci conniventi che questo scempio hanno consentito? Personalmente ho sempre sostenuto come la responsabilità principale ricada sull’amministratore il quale per ragioni innominabili, non vede, non sente,non parla.E cosi’ è accaduto che davanti la bellissima chiesa di S. Leonardo,a due passi dal Palazzo dei Carmelitani, a “sguincio” col Teatrino ,accanto la via Cavour che facemmo pavimentare durante la Giunta del sindaco Geraci ,occupando la metà della carreggiata del Corso dei Mille ,nasce uno dei tanti “bancareddi” per la vendita di qualcosa.Si chiamano dehors cioè spazio esterno di un pubblico esercizio(parte di bar, ristoranti, alberghi ecc. attrezzata con tavolini e sedie all'aperto).Nel caso nostro si tratta di vendita al pubblico di gelato con bioscia.Gia’ nel 2012 e per interessamento dell’architetto Ignazio Buscio ,all’epoca consigliere comunale,fu approvato un atto di indirizzo che normava la materia tant’è che nel 2012 fu emanata una ordinanza sindacale che stabiliva regole precise per la realizzazione di un dehors. Ovviamente da quel che possiamo vedere in giro per la città siamo certi che poche siano state le regole rispettate per cui ciascuno si è chiuso il suo pezzo di suolo pubblico che dovrebbe essere “temporaneo” (ma come tutto le cose a Partinico e con Lo Biundo il temporaneo diventa definitivo )cioè montato per il periodo autorizzato e poi smontato.Noi non sappiamo se il citato dehors a sguincio anche di una storica panelleria e accanto ad una tabaccheria ,abbia avuto le relative autorizzazioni per essere realizzato cosi’ come lo si vede.E seppur ben comprendiamo come la crisi economica abbia pesantemente colpito il commercio locale e dunque va combattuta con ogni mezzo e gli imprenditori aiutati in ogni modo , siamo dell’avviso che almeno le regole debbano essere rispettate.I nostri antenati suolevano dire che quantomeno bisogna “sarvari ‘a facci”.Ma non avendo ormai neppure la faccia, questi pseudo amministratori cosa devono salvare?

Toti Costanzo

19 commenti:

realista ha detto...

Si immagini se apriranno le case chiuse e la nostra amministrazione sicuramente consentirà alle belle signore di allestire dei dehors con sedie e poltrone all'aperto.... Brioche senza gelato...sempre voti sono.
Accontentiamoci del presente perchè il futuro è imprevedibile

sala rossa ha detto...

Caro realista ,lei é troppo buono. Se aprono le case chiuse loro ne saranno i gestori. Pensa, lei, che si lascerebbero sfuggire l'occasione dopo fotovoltaico,ristorante ,villini a mare? Ciandarono sfortunati cu 'a munnizza e l'ARO .Ma penso che la loro fertile mente allenata al borseggio,troverà altri rimedi.

sala rossa ha detto...

..ovviamente "Ci andarono (staccato)...."

realista ha detto...

cialtroni...ovviamente non staccato

sala rossa ha detto...

esattamente:cialtroni tutto per intero

neonatologo ha detto...


Bambini nati con i denti, una rarità ma è possibile
Di Patrizia Chimera lunedì 12 gennaio 2015 Bebèblog
I bambini possono nascere già con un bel corredino di denti da latte? Se siamo abituati a vedere "sorridere" neonati sdentati, sappiate che è possibile, anche se è una rarità, ammirarli con qualche dentino già alla nascita.
Neonati che nascono già con qualche dentino? E' possibile, ma si tratta comunque di una rarità.
Se nella maggior parte dei casi dobbiamo aspettare un po' per vedere spuntare i primi dentini ai nostri neonati (solitamente non prima dei 4 mesi e nella maggioranza dei piccoli intorno ai 7-8 mesi), ci sono dei casi di neonati che nascono già con uno o più dentini in bocca. Si chiamano "denti natali" e sono i denti che sono già presenti nella bocca del piccolo alla nascita. Ma a volte può capitare anche che i dentini si mostrino già nel primo mese di vita: in questo caso si parla di denti neonatali.

La casistica ci parla di un neonato nato con i dentini su 30mila bambini: solitamente sono gli incisivi inferiori a mostrarsi già alla nascita. Le probabilità poi che nascano già con dei molari è ancora più bassa, a dimostrazione che si tratta di un caso davvero raro.Vedi...Partinico
E da piccoli già riescono a mangiare di tutto(soprattutto pagnotte).
Ogni riferimento a persone o cose è puramente casuale.

sala rossa ha detto...

Abbiamo fatto un'accurata ricerca e abbiamo scoperto che a Partinico sono nati in anni diversi già con denti affilati ed aguzzi ,i seguenti concittadini:Sal Le Blond,Jonny Panta,Gianly Provvy,Roby Pecunia,Giusy Palermo,Jack Albadoro,Don Degos Champion, .

commentatore x caso ha detto...

costoro allora sono dei fachiri?

commentatore x caso ha detto...

mi spiego meglio...ingurgitano liquidi in forma solida?

commentatore x caso ha detto...

sicuramente saranno solidi frullati

IOloVOTO ha detto...

Credo che il prossimo sindaco di Partinico sarà Gianlivio Provvidenza.Jonny Panda e Philiph Aiax ormai sono saturi di potere e politica.Gianly sembra adatto a ricoprire questa carica perchè a mio parere è "comu a viti na scrofina" ossia un bullone.a scanso di equivoci: VITE con DADO = BULLONE.
E chi meglio di lui? Giovane,esperienza politica quanto basta,onestà tantissima,solidarietà "tanta",amicizie giuste,benvoluto dai vigili urbani e da tanti lavoratori (anche part-time) comunali,parentele medico-scolastiche e poi...carisma e simpatie da vendere.
Mi dispiace per Lei,Prof.Costanzo... ma io da questo sito lancio la campagna elettorale del futuro Sindaco di Partinico. //ioVOTO$GIANLIVIO%

sala rossa ha detto...

Andiamo per ordine.Non sono fachiri ma fac(h)inorosi cioé discendenti dai fachiri. Ingurgitano di tutto: dai bulloni nel senso di bulli di grosse dimensioni(specie di palloni gonfiati),ai pannelli inverter e ai cavi.Addirittura Sal Le Blond ingurgito' perfino una cucina da ristoro composta da friggitrice ,cucina 4 fuochi, griglia doppia, cappa a parete ed altri attrezzi di varia dimensione.Per quel che riguarda Gianli ero convinto anch'io, come lei,che la sua esperienza, simpatia,la "tanta" solidarietà ( a tinchité e pi 'ccu' e gghe':vedove, signorine,ragazze libere e ragazze madri,amanti e amiche di Pinuzzu e affini, etc:) lo avrebbe portato in volata al posto di Sal.Poi pubblicarono le intercettazioni du''zzu Pinuzzu che si occupano anche di lui per buona parte di queste e che riportano "toccate" e fughe in avanti,(in)dietro, a destra e a sinistra,con scorrimento di graduatorie e senza.E allora le cose si sono complicate.Si vedra'.Fhiliph Aiax aspira da almeno un quindicennio e anche piu'.E a forza di aspirari pare che sia (a)sparita anche l'ultima illusione.Mi dispiace per lei carissimo IOloVOTO, ma io non.

ioNONvotoPiù ha detto...

se Philiph è Aiax ... allora Gianly è Mastrolindo con 30 kg in meno.Mi scusi Prof... ma se mangiano tutto quello che dice Lei (con la L maiuscola) dove scaricano? Isole ecologiche o isole Bermudas?

ioNONvotoPiù ha detto...

Gibilterra,Repubblica Dominicana, Isole Cayman,Seychelles,Samoa e Turks e Caicos...e chi più ne ha più ne metta.

sala rossa ha detto...

Ma quale Cayman o Seyscelles!Scaricano il tutto su di noi contribuenti che paghiamo la piu' alta tariffa per un servizio di raccolta dei rifiuti,insistente.

Lettore attento ha detto...

Scaricare credo che abbia un altro significato...Mi scusi Prof... ma se mangiano tutto quello che dice Lei dove scaricano? Dove vanno a finire?

Lettore attento ha detto...

Gibilterra,Repubblica Dominicana, Isole Cayman,Seychelles,Samoa e Turks e Caicos...se non erro sono dei paradisi naturali..sole a tinchitè...come dice Lei

sala rossa ha detto...

Dove vanno a finire? Spero nel dimenticatoio.E per sempre come in un brutto sogno.

ilMONELLOsindaco ha detto...

Jackie Coogan, nome d'arte di John Leslie Coogan (Los Angeles, 26 ottobre 1914 – Santa Monica, 1º marzo 1984), è stato un attore statunitense. Enfant prodige del cinema muto, raggiunse la celebrità a soli sei anni interpretando" IL MONELLO" ne Il monello di Charlie Chaplin, del 1921. Molti anni dopo interpretò lo ZIO FESTER nella serie televisiva La famiglia Addams.