Video

Loading...

venerdì 18 febbraio 2011

MINCHIA PICCIO', MA MMANU A CCU' SEMU?

  Intorno alle 13 ,oggi, nella sala del Consiglio comunale di Partinico  eravamo rimasti si e no una diecina di persone. Meno di dieci consiglieri comunali sostanzialmente tutti dell’opposizione ,noi del Comitato per la difesa dell’Ospedale e della salute dei cittadini  che si era costituito il giorno prima e per il quale era intervenuta  Laura Giammona ,insieme al  Presidente del Consiglio e al dott. Garda  ,il nuovo Direttore sanitario dell’Ospedale di Partinico invitato a partecipare ai lavori di un  Consiglio  comunale  “aperto” che doveva discutere proprio del nostro Ospedale, dei suoi mali, dei suoi rimedi . Quando sono usciti dall’aula anche alcuni  consiglieri del PDL al seguito dell’on. Salvino”Prezzemolino”  Caputo  la sala si svuotò . Davanti ad un frastornato consigliere Aiello rimasto da solo a presidiare l’emiciclo dopo che anche il suo compagno di gruppo, Gioacchino Catalano  che per onorare il suo cognome aveva finito di fare un discorso proprio alla “Catalano di Quelli della notte” e che l’aveva abbandonato  , inizia uno scontro verbale di altissimo livello tra il dott. Totò Polizzi Sindaco di Giardinello ,pur esso invitato, e il consigliere  Pino Bonni’ del PdL.
Una specie di cavalleria rusticana verbale tra il Sindaco  che essendo ancora ad oggi un dipendente dell’Ospedale ,ovviamente, non poteva che paludire  alla politica messa in atto dal manager dott. Cirignotta , ex magistrato piazzato li’ dal suo  collega Massimo Russo e che ,a detta di tanti ,s’intende di sanità come noi di  grafologia ma  che non manca certo di arroganza e supponenza, ed il citato consigliere Bonni' .Si diceva, infatti questa mattina,  come   Cirignotta abbia  mandato aff…., non ricevendola, una delegazione di rappresentanti del PD locale che chiedeva udienza.Pino Bonni’oramai pensionato dell’ospedale  - e dunque non più dipendente -esaltava il ruolo che ebbe il dott. Salvatore Iacolino di Agrigento, altro tuttologo della sanità dell’ex ASL 6 ed ora eletto al Parlamento europeo nel  Partito di Berlusconi col sostegno di un claque di medici, infermieri, portantini, barellari già pronti ,però,ad osannare i nuovi padroni .quando questi sostitueranno gli attuali. Come d'altronde hanno sempre fatto nel tempo .Ed é  a questo punto che anche noi del Comitato, in punta di piedi abbiamo guadagnato l’uscio ritenendo utile  ”levare le tende “.
“Che ti dicevo ?” mi dice uno dei componenti il Comitato  mentre scendiamo le scale  del Palazzo comunale .”Hai visto che avevo ragione quando sostenevo  che questa mattina non sarebbero venuti né l’Assessore  regionale alla sanità , né il Presidente della Regione  e meno che mai  il Sindaco di Alcamo? Capisci che a  questi nostri consiglieri comunali  non li  ca…nessuno ? Capisci che non hanno udienza,che non  hanno alcuna  legittimazione , che sono  “quattru pecuri spersi?  Ma ti rendi conto a cosa è ridotto il Consiglio comunale di Partinico ? Capisci che ha ragione l’on. Prezzemolino quando sostiene come ci sia  una strategia che vuole lo  smantellamento dell’Ospedale di Partinico per  trasferire il tutto a quello di Alcamo dove la fanno da padroni il  senatore Papania, uno dei boss del PD,  contornato dai due deputati regionali,Ferrara e Gucciardi e sostenuto anche dallo stesso  Presidente della Provincia di Trapani, Mimmo Turano che essendo alcamese e dell’ l’UDC è nel governo di don arraffaele di Grammichele e ,dunque ,alleato degli ex democristiani come lui ,oggi nel PD alcamese ? E non te lo spieghi come Manlio Mele sia finito Assessore ad Alcamo  se non in ragione d’essere lo  zio di Massimo Russo avendo , questi, sposato la figlia della sorella di Manlio ? E i milioni di euro  già trovati  per costruire lungo l’autostrada il nuovo ospedale di Alcamo, non ti dicono niente?  
Annuii anche se intimamente pensavo come  i giudizi dell’amico fossero eccessivi .”Ma ti rendi conto – continua- che non era presente neppure quello sciagurato di Sindaco e il  suo vice mentre presentia tipu ummira di cucca “ Vituzzu,Bartolo e Mimmuzzu che sono rimasti   muti come pesci ? Capisci, muti, senza dire una parola, senza fare una riflessione , dare un contributo alla discussione, proporre una iniziativa .Come se fossero li’ per caso e , quasi quasi , a chiedere scusa della loro pallidissima presenza ?” 
Annuii ancora e questa volta gli ho dovuto dare ragione  piena. Dissi a me stesso. “ Che senso ha avere invitato i  consiglieri comunali ed i Sindaci della zona su di un argomento cosi’ grave e delicato tanto che nella mattinata aveva fatto anche sbiellare ‘u zu Saveriu Settimu,  quando poi non ti fai trovare a casa tua, a contribuire con le analisi e le proposte, a dare forza, speranza, creare le condizioni per iniziare una forte battaglia di civiltà a difesa della salute dei tuoi concittadini e di quelli della zona ?Ma che significa per costoro essere “Sindaco” o “Assessore?”  
E non potevo che condividere le forti critiche  che sono provenute dagli interventi dei sindaci di Camporeale e S. Giuseppe Jato che denunciavano,l’uno la drammatica situazione sanitaria  del suo  Comune che” manca addirittura dell’ufficio per le  vaccinazioni” e, l’altro che denunciava “ la situazione di dissesto della viabilità per cui venire all’Ospedale di  Partinico per un malato era come rischiare la vita durante il tragitto”.
Scendevamo le scale del palazzo municipale e per un momento mi distrassi .Il  pensiero devoto si sofferma  sul passamano della scala e ,dunque per assimilazione , sulla recente intervista rilasciata dall’Assessore Jhonny Pantaleo che comunicava come “ dopo trent’anni non ci aveva pensato nessuno mentre io ho provveduto a rendere accessibile ,intanto, l’ufficio protocollo ai portatori di handicap mentre quanto prima collocheremo un dispositivo per cui  questi cittadini  potranno anche assistere ai lavori del Consiglio” . "E cosi’- continuava Jhonny- “ faremo come era stato fatto per  la recente messa in funzione dell’ascensore della Pretura per cui ringrazio l’architetto Rizzo, il geometra Motisi ,gli operai Giacomino, Vincenzo, Totò ,Francesco , Giovanni, Michele, Battista, Nuccio  che hanno contribuito alla realizzazione delle opere......Ed é a questo punto che i citati   in coro e pi' farici priu aggiungono:"Che erano impegni programmatici del Sindaco Lo Biundo…..”.
Nell’androne salutiamo un consigliere che sgaiottolava alla chetichella mentre l’amico continuava:” Ma ti rendi conto di quel che ebbe a dire quel coppo di fumo di Enzo Briganò ? NOI che abbiamo inaugurato la  terapia intensiva,NOI che abbiamo una cardiologia d’eccellenza,NOI che faremo, NOI che diremo…Ma hai visto come Prezzemolino lo  ha liquidato quando ebbe a dire che Briganò  conta quantu ciccu va cerca  ,cioé niente  ,non avendo la Provincia alcuna competenza in materia sanitaria? E ,allora, di che si vapparia?  Capisci? Briganò dice NOI come se fosse stato investito di un potere taumaturgico solo perché tiene il moccolo a  don Raffaele. Cosa  “di fari spinciri ‘i vuci”
Anche questa volta annuii  mentre l’amico continuava:” E chi tinni parsi di Renzuzzu che pomposamente ringrazia tutti e  presenta una lunga lista di richieste come se avesse davanti Cirignotta e non il Direttore sanitario Garda che,nel suo intervento, ha tenuto a specificare d’avere soltanto compiti  squisitamente tecnici e non certo decisionali.? Dunque a chi chiede Di Trapani? Perché non presenta il caier de doleance ai suoi sodali della Regione siciliana e non al Consiglio comunale di Partinico ? Mio caro amico- ha continuato a dirmi –‘u  capisci 'nta chi manu semu?”.
Dissi di si  e col capo chino come gli asini che vanno al macello essendo diventati vecchi  e dunque inutili ,mi  avviai verso casa  non potendo fare a meno ,però, di dire a me stesso : “Minchia, avi ragiuni. Ma 'nta chi  mmanu  semu?
Toti Costanzo 

Nessun commento: