Video

Loading...

domenica 23 febbraio 2014

E DOMENICA SCORSA ,AI CARMELITANI ,ABBIAMO SMACCHIATO IL LUPO


Ai miei quattro carissimi lettori.
Carissimi, col post del 15 u.s. mi sono permesso di affidare al vostro buon cuore un invito speciale per fare un'opera di carita', Domenica 16 febbraio,recandovi presso il Palazzo dei Carmelitani dove alcune pie donne avevano approntato un gazebo con i colori del nostro nuovo Partito Democristiano.Si trattava di dare un aiuto consistente ad un giovane bisognoso e sicuramente desideroso di sostegno morale,ma soprattutto elettorale,perché,finalmente aiutato da tutti noi possa spiccare il volo ed uscire dalla nostra città che per lui ogni giorno di più diventa una vera ,strettissima gabbia.Ne ha tutte le qualità:un bagaglio culturale smisurato (unni ‘u tocchi tocchi,sona!), un’eccellente ed articolata capacità di uso della nostra lingua,per non parlare poi della sua straordinaria dote di convincimento.Pensate,ci aveva addirittura fatto credere e per questo noi lo votammo,che Partinico sarebbe stata dichiarata Zona Franca Urbana,che la Poli di zio Lino si sarebbe realizzata,che i cani randagi e i rifiuti li portano nottetempo da noi i sindaci viciniori preoccupati e invidiosi della sua fama che vorrebbero oscurare!E se non è più cosi’ cioè niente ZFU,munnizza e cani a tinchité non è,certo,per sua colpa.Cari lettori,il fatto indiscutibile è che tu dopo una breve interlocuzione con lui resti talmente affascinato che ti convinci che anche l’asino è nella condizione di poter volare.Ma i suoi capolavori sono gli affari.Li’ è imbattibile.A parte una serie di incidenti nel senso di discutibili gare (affidamento di servizi sociali sempre ai soliti noti,pavimentazione strade,buste che si perdono e si ritrovano) c’è il fotovoltaico,pompe di benzina e di gas per trazione e riscaldamento dislocate come nelle favole di giufà una a monte,ora anche una via mare e ,se è il caso e l’affare va in porto ,anche una in via Montelepre là dove esiste un immobile in stato di voluto abbandono.Ma il suo capolavoro ultimo,come avete compreso,sono le dismissioni di beni comunali.Ci sono,ad esempio,in via Mulini a stretto contatto con la periferia 11 mila metri quadri ed un vascone olimpionico dove i romantici pensatori di sinistra credevano si potesse realizzare anche un’opera di grande civiltà come lo può essere una piscina?Questi illusi pensavano che con la liquidazione delle Province e la definitiva fine delle ultime illusioni di Vincenzino e Vincenzone di potere ivi ritornare,si potesse costituire un Consorzio di Comuni viciniori e dunque riprendere quel progetto e dare al territorio e alle nuove generazioni la possibilità che può offrire una opera di queste spessore?Spiacente perché Lui ha le idee più chiare.Lo ha messo in vendita per far guadagnare al Comune,più o meno,un milioncino di euro.Voi dite che quel bene se non si cambia la attuale destinazione d’uso non lo comprerà nessuno?E quale sarebbe il problema?Si deve rivedere ,oppure no,il Piano Regolatore Generale?E se al posto della piscina –tanto per dire una sciocchezza- lo destiniamo per un bel complesso edilizio,voi che ne dite,non sarebbe più decoroso che lasciare quell’area al degrado e all’abbandono?Lo si vende,l’acquirente potrebbe anche esserci di già,ci liberiamo di un peso morto,accontentiamo un amico o una società,come abbiamo fatto a Largo Ascone e a villaggio Luna ,e il gioco va.E con la “ Nostra Signora dell’alcool ”oggetto di continue,volgari attacchi ed illazioni di quei quattro pezzenti di sinistra,non abbiamo fatto cosi’? Non abbiamo destinato i suoi 80 mila metri quadri di via Stazione,quando dismetterà la distilleria,ad edilizia abitativa? Certo non tutte le ciambelle vengono con il buco nel senso che c’è stato l’incidente ultimo delle strisce blu proprio quando il gioco sembrava fatto.Tu dici che al Comune non entrava un euro e la società con annessi e connessi si fotteva tutti i soldi?E secondo voi,i voti come gli devono arrivare? E se non dai una cosa a me io ti posso dare una cosa a te?Ma non l’avete capito qual’è il suo punto di forza?Il silenzio,il non dire,il nascondere,sopratutto il mentire.E nelle menzogne risulta davvero insuperabile equiparabile soltanto a Jhonny 1°.Se non ci fossero questi quattro gatti di consiglieri di opposizione, ora si ci mettono pure anche quelli non comunisti,che rompono continuamente le scatole tutto non sarebbe stato tacito?E non si dice che occhiu ca’ nun viri cori ca' nun doli?Ma sono sicuro che Lui saprà trovare una soluzione anche per questo non firmando neppure sola carta come per le altre cose.”E’ molto furbo -mi dice un suo intimo,sfegatato sostenitore di cui non rivelerò il nome neppure sotto tortura - .E’ troppu spertu e carti unni firma  picchi c’è cu  firma ‘o so’ postu !
Ma ora basta,lasciamo al loro destino questi oppositori da strapazzo.Io intanto vi ringrazio per l’impegno che avete profuso giorno 16 facendolo votare.Lo avete fatto votare ma soprattutto volare.Che spettacolo!Mentre altrove i gazebo erano vuoti da noi,a frotte,arrivavano ai Carmelitani da ogni dove:dipendenti comunali in attività,imboscati e gratificati,comandanti,capisettori e di ufficio  (si è visto,perfino,una ex )intere famiglie in carovana,assessori e consiglieri accompagnare giovani ed anziani,occupati,disoccupati ed in attesa di occupazione,dipendenti di Case di riposo,di cooperative,di associazioni.’Ntrea dirigeva il traffico,Wind inviava messaggi elettorali tanto erano a gratis,Jhonny pagava i due euro di riversu quagghiu.Fu un vero trionfo
.Gongolavanotutti:accattoni,questuanti,attendenti,sciacquini,galoppini,mezze cartucce,mezze tacche,mezze pugnette,antichi frequentatori di anticamere,segreterie politiche,sgabuzzini,ammezzati.Si é visto perfino un tizio minuto e con sigaro,di provenienza picci’(il picci’ partinicese,però,dei sempre perdenti perché ci fu anche un picci’partinicese dei sempre vincenti) che gongolante ad un certo punto dello spoglio si rivolse ad un Peppone costernato e con borsa di ghiaccio in testa,dicendo:”Basta,unni volemu cchiù!“.Si riferiva ,ovviamente,alla enorme quantità di voti che si sdivacavanu sul Nostro.Poi arrivò un sms di Antony Baddarò :” Vinciamo ovunque e ovunque abbiamo smacchiato il Lupo” E infine si fece sentire anche lui quello delle ZFU,Trombetta,che gli scrisse accorato:“Torna, torna,sta casa aspietta tè “.
Voi che dite? Tornerà ?
Toti Costanzo






Toti Costanzo

Nessun commento: