Video

Loading...

lunedì 21 novembre 2011

PALERMO COME NAPOLI? E ALLORA CANDIDIAMO LEOLUCA ORLANDO.


E’ davvero sorprendente quanto inverosimile. In ordine di tempo prima l’on. Raffaele Lombardo poi l’on.Cracolici e il senatore Lumia, e infine alcuni assessori “tecnici” del governo regionale come l’avvocato Armao, con alcune incaute dichiarazioni tentano disperatamente di far passare nell’opinione pubblica l’idea che il governo nazionale del senatore Monti,un governo di tecnici E DUNQUE DI ALTO PROFILO QUANTOMENO MORALE , altro non è se non la copia di quello regionale . Infatti,sostengono costoro che il governo dell’on. Lombardo è un GOVERNO DI TECNICI e dunque nato prima di quello nazionale per cui quest’ultimo ha mutuato la nostra formula  e. quindi, la Sicilia si fa scuola,diventa un modello da imitare sul piano nazionale e da adattare , ad esempio, anche alle vicende ella città di Palermo. Dichiara l’assessore  Armao ad un giornale on-line:” Ma in un momento difficile come questo, quanto sta accadendo a livello nazionale dimostra che quanto si è fatto in Sicilia è divenuto un modello di riferimento per l’intero Paese. E il progetto di forze che unite vogliono il cambiamento, dovrebbe essere un modello anche per Palermo”. Roba da fare resuscitare i morti al grido di “Vendetta,tremenda vendetta” Dunque, l’incauta dichiarazione dell’avvocato Armao -che se risolve i problemi della Regione siciliana cosi’ come ha risolto quelli del nostro Consorzio irriguo ( a questo studio per i suoi problemi l’attuale Consiglio di amministrazione del consorzio si era rivolto cosi’ come precedentemente al suo omologo Pitruzzella )- si inserisce nel solco di chi tenta disperatamente di nobilitare questo governo regionale presentandolo come una cosa seria ma nascondendo, di fatto, la verità e cioè che si tratta di semplice , classica operazione di trasformismo alla siciliana con lo scopo manifesto di accreditare il ribaltone per cui forze che avevano perso le elezioni (PD) sono al governo e quanti le avevano vinte (PdL) si trovano all’opposizione. Cosi’ come è del tutto evidente che gli Armao o i Chinnici o i Russo passando per Venturi e compagnia, di tecnico hanno soltanto la parvenza. Si tratta, in verità ,di soggetti nominati in buona parte dall’on. Lombardo e per il resto dai Partiti di riferimento cioé soggetti che non hanno alcuna autonomia decisionale ed operativa ma sono esecutori di altrui volontà . Ora avendo letto le dichiarazioni dell’Assessore Armao mi sono chiesto: ma davvero costoro sono convinti che i siciliani non siano più nella condizione di “intendere e di volere” come si soleva dire una volta a proposito di soggetti che avevano perso le più elementari facoltà umane? Dunque vediamo un poco. Punto primo : il senatore nominato  ,Monti, non è stato eletto in alcuna competizione elettorale dunque NON E’ UN POLITICO ma è davvero un TECNICO chiamato dal Presidente della Repubblica a comporre un governo. Raffaele Lombardo che è stato eletto in una coalizione e in rappresentanza di un Partito politico e in una competizione elettorale può essere definito “ tecnico” alla stregua del senatore Monti? Certamente no. Punto secondo: il governo nazionale tranne che dalla Lega è sostenuto non solo dal PD ma dal PdL ,dal Terzo Polo e dall’IDV .E’ anche cosi’ in Sicilia? Assolutamente no nel senso che il governo Lombardo è sostenuto dal PD e dal Terzo polo siciliano ma non certo dal PdL che fino a prova contraria è ancora il primo Partito in Sicilia .E allora come è possibile che un avvocato divenuto Assessore possa dire in maniera cosi' sconlusionata e plateale delle cosi’ evidenti sciocchezze e cioè tentare di far passare l’idea che la Sicilia sia un laboratorio dove si sperimentano formule politiche che poi vengono mutuate sul piano nazionale? La verità è che siamo davanti ad un insieme di soggetti raccogliticci e tutti nominati ed asserviti alla volontà di alcuni personaggi ,pochi in verità, ma che oggi hanno nelle loro mani la sorte della nostra Sicilia. Personaggi che tentano disperatamente di nobilitare una semplice,chiara, definita ,antica operazione di trasformismo cui la Sicilia nel tempo è stata oggetto e vittima ,personaggi rotti a tutte le possibili ed immaginabili oltre che spericolate operazioni di potere pur di mettere le mani sul governo, determinarne le decisioni, operare nel modo più spregiudicato e clientelare .Io non so come finirà la vicenda per la elezione del nuovo sindaco di Palermo .Ma se dovessimo seguire il ragionamento dell’Assessore Armao le cose dovrebbero svolgesi sostanzialmente cosi’ : una coalizione con PD,Terzo Polo,Pdl ed anche IDV che è rappresentato nel Consiglio comunale scegliendo, ad esempio, “un tecnico” (lo stesso avvocato Armao, perché no, che si autodefinisce tale ?) e andare allegramente con questa armata brancaleone a far dimenticare dieci anni di disastro amministrativo dell’avvocato Cammarata (quello della barca a vela che gli ustodiva uno zuino  LSU del Comune di Palermo che invece di lavorare per la collettività tutelava gli interessi del "padrone" politico ) perché i nostri lettori possano farsene un’idea aveva scelto nell’anno 2000 ,pur di campare, di fare l‘esperto ovviamente a pagamento, dell’ex sindaco Giuseppe Giordano. Dunque un professionista, “un tecnico” anche lui di altissimo livello e prestato alla politica ( sic!) e che all'epoca  prendeva ordini da Gianfri Micciché ed ora da Schifani .Al mio Partito di Palermo dico : rompiamo gli indugi, costruiamo un’alleanza che metta all’angolo il PD di Cracolici e Lumia, alleiamoci con la società civile, con i giovani precari e disoccupati ,con i professionisti ed imprenditori tartassati e sotoposti al pizzo di una mafia sempre attiva .Alleiamoci anche con con quel pezzo di PD che vuole rompere con la gestione prepotente  e perdente di costoro, candidiamo un uomo politico come Leoluca Orlando e chiediamo agli elettori di fare come a Napoli per spazzare definitivamente via gli inciuci, i mestieranti, i mistificatori ,gli affossatori della nostra terra che hanno anche l’ardire di proporsi quale modello per l’Italia. Ve lo immaginate il nostro Paese governato da personaggi come Lombardo, Lumia, Cracolici ,Armao e compagnia cantando ?

Toti Costanzo

Nessun commento: