Video

Loading...

martedì 7 giugno 2011

A SCANSO DI EQUIVOCI SI TRATTA DI "TOCCAMENTI....."

Li videro confabulare per tutta la durata dei lavori. Lui si rivolgeva al consigliere comunale con circospezione guardandosi attorno. L'intendimento era chiaro: non far sentire nulla a chi stava loro vicino. I suoi disistimatori ( una schiera indefinita di invidiosi ) rizzarono le antenne . “Ma come-dissero tra di loro - non lo avevamo sentito con le nostre orecchie dire che con gli amici di “pizzet” non avrebbe mai più né parlato,né preso un caffé? Non aveva detto che costoro gli avevano impedito di fare carriera politica tarpandogli le ali al punto da costringerlo a costruirsi un immaginario circolo della fu Margherita per avere udienza tra gli sfasciallitti che organizzarono la trombatura di Peppone dopo ,però,avere abboccato all'amo o per meglio dire “abbuccatu 'u cantaru”?
E quegli sfasciallitti non lo nominarono, addirittura,portavoce del loro Circo Barnum ,'mpupandolo con la speranza d'averlo con loro anche nel prosieguo quando si sarebbe ritornati alle urne ?” Poi le cose andarono come andarono. Lui prese il volo,si girò verso gli sfasciallitti e portando la mano sinistra sul braccio destro che formava un 90 gradi con l'avambraccio, gridò loro ”Sucativi st'ovu!” .E si ittau con Sal senza pensarci due volte .Poi 'ncrucchittau un casuale ,fortunoso incontro con Pinlob che ha un carico elevato di voti in ragione di un carico elevato di libretti ed il gioco fu fatto. Da poco più di 400 voti arricugghiuti unu pi' unu e con i quali non sarebbe neppure arrivato a Grisi' ,i voti come i pesci miracolosamente si moltiplicarono oltrepassando i 900. Entro' in consiglio come Nofrio 'ncarrozza insieme, ovviamente, al suo insperato sponsor .E dopo il trionfale ingresso di Sal e la sua corte nella Sala degli Specchi, inginocchiandosi davanti a lui come Napoleone ,fu incoronato e consacrato con piena ed ampia soddisfazione di zio Nino .
Ma ora che succede? Perché questa manifesta intimità con il consigliere di nuova entratura che un giorno si e uno no é sotto ingiusta mira di don Pinuzzu tiggei ? Ma chi hannu di spartiri? Mistero. Mistero fitto. Bisognava indagare ,capire se c'era una correlazione tra questi colloqui e le iniziative di degustazioni vini, raduno di sommelier ,esposizione delle solite macchine d'epoca che girano tutti i Comuni (e sono sempre le stesse) come gli aerei della buonanima ,distribuzione di  bigné ,taralli , te tu e te eu, improvvisate sfilate di moda,dimostrazione di taglio capelli a secco e permanente all'antica, laccatura ed allungo di unghia per signore, collocazione percing e  tatuaggi  ' a 'ccu nni coli nnavi! Tutte cose di altissimo livello culturale e sopratutto in sintonia con il Regolamento mai approvato della Real Cantina che cosi' viene , come é giusto che sia, trasformata in una specie di “burdellu di Lizzaru” ! 
Gli indagatori indiscreti indagarono. Riservatamente consultarono Kate che presa da odierna ,comprensibile quanto giusta euforia non fu loro di alcun ausilio. Cercarono disperatamente don Vituzzu impegnato da oltredue anni a ricercare i dati anagrafici di nostre illustri personalità cui dedicare almeno “un ciuri” .Nessun riscontro. Si rivolsero , allora, a don Pino che ritenendo di alleggerire l'enorme carico di lavoro ai dipendenti comunali addetti al verde soverchiati dalle frasche, erbacce,alberi di alto, medio e corto fusto é ricorso all'ausilio ,per pulire le aree pubbliche , di privati cittadini intruppati in enti di volontariato che a Partinico ce ne é uno ogni cantunera . Niente. Neppure Jhonny ,preso da perforazione acuta in zona PoliD2, seppe dare un indizio, indicare una traccia. Intanto Sal, disperato per la continua moria di palme del tipo nostrano e in mancanza di specialisti ,ha dovuto coinvolgere in una caccia disperata e senza quartiere al punteruolo non solo il Segretario suo segretario costretto a fare lo straordinario nel pomeriggio e a dotarsi di necessaria quanto adeguata attrezzatura (maschera con visiera e pompa tipo ncilinnari per irrorare “i nidi” ) ma la capa settore ,Antonio 1 e Antonio 2 tentando anche di coinvolgere un esterno, Nannuzzu pugno chiuso e la sua qualificata squadra( Simuni, Robertu, Palicchiu e Bastiano ) esperti al punto da far nascere dal deserto un vero Eden .Niente da fare : il Comitato centrale rivoluzionario che si era riunito in tutta segretezza(erano in due ) ha deliberato che col nemico,nisba. Dunque si navigava nel più assoluto buio .Fecero ricorso anche ad alcuni “ 'sparracchieri” .Acqua. Poi arrivò una lettera anonima con scritto:”Volete sapere “ LUI” cosa chiese all'orecchio del consigliere tal dei tali? Voleva l'indirizzo di un  dottore dallo stesso cognome del consigliere del Partito di "pizzet" che si presuppone parente e che ad Ancona dirige il Centro Diurno Solidali .In questo centro dove si sperimenta "il metodo della salute" in totale contrapposizione con le tradizionali terapie farmaceutiche viene realizzata, come prassi psicoterapeutica , la terapia che elimina ogni uso di farmaci e consiste “nello spogliarsi ed essere incoraggiato ai toccamenti vari come normale pratica della vita generativa.” A scanso di equivoci va chiarito che si tratta di " toccamenti" con soggetti di sesso opposto ed essendo un Dipartimento pubblico ,non si paga neppure il ticket !Una specie di bunga-bunga di tipo economico e popolare e alla portata di tutte le tasche .
Sala Rossa

2 commenti:

Medardo ha detto...

DA ALCAMO UNA BRUTTA NOTIZIA, SE E' VERA!
Pare che il sindaco Scala e il segretario Ricupati ieri mattina siano stati raggiunti da un Avviso di garanzia per il reato di Abuso d'Ufficio per avere aperto al pubblico il parcheggio di Piazza Bagolino che - privo di qualche requisito - sarebbe quindi "abusivo"!
I due personaggi in atto sono imputati in un processo in corso per la nomina di tre consulenti, subito revocata dopo la notifica del primo relativo avviso di garanzia.
Se anche quest'altro Avviso dovesse trasformarsi in Rinvio a Giudizio, allora per Scala potrebbe essere pregiudicato il suo programmato futuro da deputato regionale, mentre per quell'altro sarebbe l'inizio della fine della carriera, andando a lasciare le penne proprio ad Alcamo!

Sala Rossa ha detto...

E' vero che Alcamo é un'ALTRA CITTA' rispetto a Partinico. Nel senso che da noi TU PUOI FARE QUALUNQUE GRAVE, GRAVISSIMA,SCANDALOSA DENUNCIA E NON SUCCEDE NIENTE . Una Repubblica pi' cuntu sou!Al Alcamo, caro Medardo, siete fortunati perché chi sbaglia paga. Da noi le tre Autorità come le tre scimmiette non vedono, non sentono, non parlano.
Sal Rossa