Video

Loading...

lunedì 17 ottobre 2011

GLI FAREMO FARE LA FINE DEI PROCI


No, non c’è un ricordo che attraversa la mia memoria e che mi possa riportare a quel che ho visto e sentito oggi sulle  tivvù locali.Un Sindaco bardato della sua fascia tanto per dare e darsi “tono” ;uno scialbo funzionario che non conta dentro il Comune di Partinico assolutamente niente ( di esempi lo potremmo inondare senza alcun tema di  smentita) che registrava come fanno i notai “un affare” “un’accatta e vinni “ come suole dire Pino Manici, con tanto di firme  tra intimi che si spartivano i resti di un patrimonio che altri con sacrifici, impegno e serietà avevano costruito durante la lunga storia dal dopoguerra ad oggi ; una piccola corte di clienti politici e no,gente  anche di lungo corso la cui presenza in quel luogo e in quel momento mi risulta sempre più inspiegabile ,insieme ad altri  esperti in volteggi, salti mortali carpiati ,con tuffo ed atterraggio da un Partito all’altro ,da un gruppo all'altro senza provare vergogna alcuna tanto “fan tutti cosi’”   che ascoltavano non emozionandosi le sciocchezze scritte in buon italiano ,e dunque non scritte dal Sindaco  ,ma che dovevano rappresentare ,nel  contenuto ,“il rilancio” di una amministrazione comunale la più insipida, incolore ed insapore mai vista nella storia della nostra comunità cittadina.Si dice rimpasto . E Lo Biundo non ha fatto altro che rimpastare. E mai espressione fu cosi’ appropriata. “Rimpastare”,infatti ,significa “rimaneggiare la pasta”,e la pasta è alimento con il quale si può vivere ed anche sopravvivere.E alcuni di costoro con la pasta ci vivono ed altri sopravvivono o integrano dilapidando quel che resta di un Comune ridotto allo stremo, spesso anche ad un  bivacco in cui a tanti lavoratori non si chiede più di lavorare ma di utilizzare il “posto” quale integrazione di altro salario percepito altrove e con altre attività che sono assolutamente necessarie in un cosi’ grave periodo di crisi che stiamo attraversando.Quel che conta è ,poi, ottenere da costoro i voti per continuare.Per continuare a far cosa? “A governare -è la risposta di Lo Biundo- con senso civico ”. Dice Maniaci :”Cosa sarebbe il senso civico?” E qui’  Lo Biundo si inerpica su di un ripido quanto  scivoloso terreno .Dice” Nel senso delle liste civiche che sono aperte a tutti e cioè al centro , a destra e anche a sinistra.” “E allora –continua don Pinuzzu - lei si ricandiderà?” Risposta rapida ed inequivoca:”Io già sono candidato perché ho esaurito preventivamente in questi tre anni quasi tutto il programma elettorale”.” E quale sarebbero le realizzazioni? continua tiggej “. “Abbiamo esaurito tutti beni confiscati, abbiamo ottenuto un mare di finanziamenti per i beni confiscati, abbiamo assegnato i beni confiscati e poi da tre anni ci riuniamo con la signora Bertolino ,io e l’assessore D'Amico ,perché si deve trovare un’area per delocalizzare  la distilleria “. A questo punto Maniaci avrebbe dovuto dire ma non l’ha detto per cui lo diciamo noi : “ Ma quale area dovete trovare per delocalizzare ? Ma se l’area già esiste e si trova  lungo lo scorrimento veloce Partinico-Alcamo in direzione monte la dove di già si dovrebbe completare il mattatoio intercomunale ? E allora perché il Piano Regolatore l’ha scelta ed indicata col simbolo D1 ? L’ha indicata proprio perché li si potesse trasferire  la Bertolino e  cioè in un’area per l’insediamento di industrie insalubri di Prima Classe come è la distilleria”.L’intervista a questo punto , avrebbe detto la buonanima di Nino Amato ,diventa  veramente allucinante. Rinunciamo alla sua intera trascrizione per evitare di precipitare in una depressione profonda. Ma andiamo alla “corte” che fa da contorno ormai da oltre tre anni essendosi stabilita stabilmente dentro quella gloriosa "Sala degli specchi" come fecero i Proci dentro la reggia di Itaca . Come fini’ la storia ? Ce lo racconta il grande Omero nell’Odissea . Disse Ulisse impugnando l’arco :”Voi mi pensavate morto e quindi siete venuti a corteggiare mia moglie e le mie ancelle , ma adesso che sono tornato morirete per mano mia”.  A costoro finirà come fini’ con i Proci in senso, però, figurato? Lo vedremo ,ed anche assai prestro. Dunque  la corte c’era quasi tutta . Mancava  'Nntrea per completare il trio lescano con Jhonny 1 e Tandem .E poi c’erano Jhon Desy, Nucciteddu ,Batassanu , Gigetto, Totò da Vicari-a ,Totò Vice, Gioacchino Non Rispondo perché io sono io e voi comunisti non siete un cazzo ,insieme a Niculicchiu,Vartulicchiu (mischineddu ,un dormi cchiù picchi' ci occallaro ‘a  Bertolinu !) , Vituzzu Poli, Giacomineddu sempriiddu   ,Giulianeddu ,la rediviva Kate (che pensavamo ,per ovvie ragioni ,più  pienotta invece nni sta squagghiannu comu ‘a cira di Santa Rusulia)  e le new entry (ti viu e nun ti viu  )Francuzzu accompagnatore ufficiale del cugino, tal FrankMotisi ( una dinastia destinata a continuare a turbare i nostri sonni ) illustrissimo sconosciuto ai più insieme ai conosciutissimi per tradizione di famiglia Totò1 e sopratutto Totò2 "della PDL" dice il Sindaco  ( ma perché Lo Biundo quando cita questo Partito usa il femminile e dice "LA PDL?") . Chiedo venia se  dimentico qualche altro dei presente ma come ebbe a dire sempre don Pinuzzu Tiggej -che é una inesauribile fonte di battute ,osservazioni, commenti, giudizi, espressioni- di recente e a commento di questa nuova Giunta :“Essicci o nun essici è a’ stessa cosa!”.Infine ci chiediamo : che fine fecero "Mimmuzzu cutra" e "don Peppino Barby enza infamia e senza gloria "? A' fini di' surci!
Ma ora bando agli scherzi e concludiamo seriamente .  E questa volta ci rivolgiamo a quelli che a Partinico non vedono molto  ,sentono poco  e sono di pochissime parole e sopratutto non agiscono . E non ci riferiamo ai cittadini che potremmo anche giustificare per tante ragioni ,ma a quanti dovrebbero rappresentare seriamente lo Stato nella nostra città, vigilando ed intervenendo .
AL PRIMO PUNTO DEL NUOVO PROGRAMMA “ DI RILANCIO” DELLA GIUNTA LO BIUNDO E DEGLI EX ARTIGIANI ( ED ORA ANCHE PALESEMENTE DEL PDL) VI E’ LA REALIZZAZIONE DELLA POLICENTRO. Ora noi ci chiediamo e lo chiediamo ai rappresentanti dello Stato quelli che a Partinico, e non da ora , non sentono molto, vedono poco e sono di pochissime parole e sopratutto non agiscono (repetita iuvant)  :Spiegateci voi come sia possibile che un’opera ASSOLUTAMETE PRIVATA,CHE SI REALIZZA SU DI UN'AREA DI PRIVATI, CON CAPITALI PRIVATI  possa entrare a fare parte di un Programma di governo politico cittadino il cui ruolo è quello di occuparsi SOLO ED ESCLUSIVAMENTE  delle cose PUBBLICHE . E allora i casi sono due: o costoro sono degli sciacalli che intendono appropriarsi di una cosa che non è la loro PER RAGIONI DI MISERABILE E VOLGARE CLIENTELA OPPURE ,COME NOI PENSIAMO, COSTORO SONO DENTRO L’AFFARE DELLA POLICENTRO (,UN'AFFARE DI MILIONI DI EURO) DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE ATTRAVERSO PRESTANOMI. Ovviamente per trarne il massimo vantaggio e non solo elettorale  . No, a Partinico non è più tollerabile che i rappresentanti locali dello Stato siano  assenti, lontani e come Pilato intendano  lavarsene le mani.
Toti Costanzo

7 commenti:

ambientalista ha detto...

Bartolino Bertolino.... ah ah ah

ambientalista ha detto...

GHIANDOLE DI BARTOLINO
Le ghiandole di Bartolino sono due e sono situate tra le grandi e le piccole labbra e sono coperte dalla cute e
dal muscolo bulbo-cavernoso.
Descritte nel 1700 dal medico danese Caspar Bartholin.
Producono un liquido biancastro denso e viscoso simile a muco che funge da lubrificante durante il rapporto sessuale.
Aumentano di volume durante la pubertà mentre vanno incontro ad atrrofia con la menopausa.

Si riteneva che il liquido in questione fosse importante per la lubrificazione della vagina, ma le ricerche di Masters e Johnson hanno dimostrato che la lubrificazione della vagina è attuata da secrezioni che provengono dall’interno della vagina più a monte, per cui le ghiandole del Bartolino non hanno l’importanza presunta durante la fase di eccitazione sessuale.
Quale sia la vera funzione delle ghiandole è quindi ancora da scoprire.

Non sono ne visibili ne palpabili in condizioni di normalità, ma nel caso in cui il dotto escretore della ghiandola, che sbocca nel solco che esiste tra le piccole labbra e l’imene, si occlude per fatti infiammatori, poiché la ghiandola produce comunque il secreto, questo non potendo essere eliminato in via naturale, si accumula e la parte si gonfia.
In questi casi si avrà CISTI o cosiddetta BARTOLINITE; se poi nel secreto vi sono germi, batteri si formerà ASCESSO, che porta a senso di tensione, dolori, difficoltà a camminare e a sedersi.

ambientalista ha detto...

BARTOLINITE

É l'infezione delle ghiandole del Bartolini, che sono formazioni che si trovano, una per lato, nello spessore delle grandi labbra (pieghe della pelle pelle che riveste la parte esterna della vagina) e che riversano il materiale da loro prodotto in corrispondenza dell'orifizio vaginale.
La bartolinite è causata da un germe (genere gonococco).
Inizia, generalmente, in modo acuto con la tumefazione nella metà posteriore del grande labbro; i tessuti vicini si presentano gonfi, la cute è arrossata, il dolore è intenso e può comparire febbre. Può succedere che l'infezione evolva in ascesso con la formazione di pus nello spessore della ghiandola; in seguito all'infiammazione, si determina l'ostruzione del dotto esecretore della ghiandola (ovvero la parte della ghiandola attraverso la quale essa riversa all'esterno il materiale che ha prodotto) provocando la comparsa di un rigonfiamento. É utile visita ginecologica.

Sala Rossa ha detto...

Incredibile ambientalista!Come si fa non sorridere e provare meraviglia quando ti costruisce un efficace quanto impensabile assonanza tra Bartolino (l'Assessore) e Bertolino (la nostra puzzona)della quale ,obtorto collo ,Vartulicchio si dovrà occupare ?Ma quello che a noi é apparso stupefacente é tutta la dotta pagina di anatomia umana che descrive con dovizia di particolari punti delicati e sensibili della metà del cielo. Noi vogliamo cogliere un punto assai interessante della disquisizione scientifica di Ambientalista e cioé quando parla di CISTI O BARTOLINITE.Proviamo ad indovinare: Ambientalista intende forse dire che Bartolin rappresenta per Sal una cisti dentro il corpo morente dell'armata brancaleone insediatasi a tempo pieno dentro la Sala degli Specchi di Piazza Municipio che porterà l'armata a fare la fin di Virticchiu?
Sala Rossa

ambientalista ha detto...

Le ghiandole di Aspano Bartholin ( bartolghiandole ) dato che non eccitano per niente durante i rapporti …che funzione hanno? Sono sicuro che ne vedremo delle belle e Pino Maniaci come Indiana Jones avrà un bel da fare nei mesi a venire …ah ah ah..
E da non sottovalutare la Bartolinite che sicuramente non farà sconti a nessuno…amministrazione compresa…. Era destino quindi che Bartolino kamikaze fosse nominato assessore all’ambiente? Ai posteri l’ardua sentenza….
Caro Professore… questa nomina cade a fagiuolo per l’armata Biundoleone e non solo…e io condivido

ambientalista ha detto...

la dotta pagina di anatomia umana che descrive con dovizia di particolari punti delicati e sensibili della metà del cielo.... è presa da internet.... e nuatri ci facemu a sarsa....ah ah ah

Sala Rossa ha detto...

L'armata Biundoleone! Bellissimo!
Sala Rossa