Video

Loading...

martedì 9 settembre 2008

S'INTENDE CONTINUARE A COPRIRE IL PASSATO PER CONTINUARE CON LA STESSA POLITICA?

Ho sempre sostenuto che le dichiarazioni degli altri e, quindi, anche quelle degli amministratori comunali vadano ascoltate senza pregiudizio ma nel contempo verificata la corrispondenza con "il reale". Potrebbe, infatti, accadere ed in perfetta buona fede che non ci sia corrispondenza tra reale e quanto dichiarato. Per cui reputo frutto, ad esempio, di non perfetta conoscenza le dichirazioni rilasciate ieri a Tele Jato, e alla fine dell'incontro che l'Assessore ha avuto con i dirigenti scolastici, quando a proposito di interventi di manutenzione nelle scuole l'Assessore Pantaleo dichiarava che il Comune non dispone né di "pittori", né di falegnami. Pittori, ovviamente nel senso di imbianchini.
Devo molto sommessamente dissentire dall'Assessore e lo invito ad utilizzare il nostro sito nel quale troverà un Dossier in tre parti che si occupa di parte del personale del Comune e nel quale risulta che durante l'ultima Giunta del Sindaco Cannizzo l'organico della manutenzione constava di ben 45 unità tra cui idraulici, elettricisti, imbianchini, falegnami, autisti ed altro ancora. Cioé un insieme di operatori con i quali assicurare, con assoluta certezza e competenza, le manutenzioni di tutti gli edifici comunali e non solo, comprese le scuole che del patrimonio comunale sono parte. E sono, o erano, operatori risultanti dalla sommatoria del personle in organico, gli LSU, gli operai della Bertolino con i quali si metteva fine all'affidamento a imprese o ditte molto spesso "imposte" per lavori, appunto, di manutenzione, almeno quella ordinaria.
Certo, si potrebbe obiettare che da allora sono trascorsi più di otto anni e dunque le cose potrebbero essere cambiate. Non lo discuto, anzi lo confermo nel senso che ho trovato, ad esempio, che a custodire una "villa" e fare da puliziere sia uno dei migliori idraulici che abbia il Comune perché nella vita ha sempre fatto quel mestiere.
Tuttavia se si sono verifiati radicali cambiamenti, se i Sindaci succeduti alla Cannizzo hanno, eventualmente, abusato del loro ruolo trasferendo ad altri servizi personale assunto per espletare quello specifico compito, allora diventa obbligo per questa Amministrazione (per trasparenza, per rigore?, per legalità?) che la città ne venga a conoscenza .
Se così non sarà e si ricorrera, nelle estemporanee dichiarazioni, al solito: " Ah, se sapeste quel che abbiamo trovato" senza presentare "il quadro" alla città dopo averlo analizzato, sezionato, scarnificato allora, per ragioni che certamente non mi sfuggono, quanto meno mi debbo chiedere, e con me tanti altri: "S'intende coprire il passato per continuare con la stessa "politica"?
Ad oggi Lo Biundo e la sua Giunta questo quadro alla città non lo hanno presentato.
Ora la "festa" é finita. I cittadini hanno goduto e occupato buona parte di tempo in letizia e ci avviciniamo alla scadenza dei cento giorni. Non sarebbe male, ad esempio, che alla città si presentasse il resoconto dell'Estate, quanto si é speso, come si é speso, da dove sono state attinte le risorse, quali gruppi, quali cachet, quali affidamenti e perché. Senza dimenticare, ovviamente, il quadro della situazione del personale.
Io penso che non solo sarebbe un buon inizio ma si darebbe corpo a quanto scritto nel Programma del Sindaco, alla fine della pagina 14 e all'inizio della 15: "... forme nuove di informazione alla cittadinanza degli atti amministrativi....".
Abbiamo, come comunisti, avuto sempre fiducia in quanti non solo si autoproclamano ma soprattutto operano come "nuovo" che altro non é se non il rifiuto di quanto altri, abusando del loro ruolo, del potere, violando regole e leggi, umiliando norme e regolamenti, hanno ferito la nostra città.
Nessun pregiudizio, dunque, nei confronti di chi, anche con un certo eccesso di enfasi, intende declamare il cambiamento. E non importa se sono altra cosa da noi e per cultura, per appartenza politica, per storia anche personale, per atti.
Appunto, ATTI. Ed è quello che la città si aspetta.

Toti Costanzo

2 commenti:

Anonimo ha detto...

ALL'ARTICOLO , A ME PARE , MANCHI UNA RADIOGRAFIA DEL REALE STATO DELLA SITUAZIONE DEL PERSONALE. RADIOGRAFIA CHE I(N ATTO, PER LA VERITA', NEANCHE IL SINDACO CE L'HA, AVENDOLA CHIESTA UNA SETTIMANA FA A TUTTI I CAPI SETTORE, INVITANDOLI A FARE UNA PROPOSTA DI RIORGANIZZAZIONE PER OTTIMIZZARE LA PIU' COSTOSA RISORSA DEL COMUNE ENTRO 15 GIORNI.

F.to Niko Party

Anonimo ha detto...

caro comandante Niko forse non hai letto bene l'articolo: infatti Toti Costanzo invita a leggere il dossier (in tre parti)per avere un quadro della macchina burocratica del Comune di Partinico.

http://www.rifondazionepartinico.it/macchina_burocratica_prima_parte.htm

http://www.rifondazionepartinico.it/macchina_burocratica_seconda_parte.htm

http://www.rifondazionepartinico.it/macchina_burocratica_terza_parte.htm


Red Party