Video

Loading...

mercoledì 29 luglio 2009

STORIE DI ORDINARIA FOLLIA E VERGOGNE

C’è un privato il quale deve realizzare un rifornimento di gas o qualcosa del genere .Un bel giorno si mette a scavare , a realizzare muri di recinzione,a transennare la via che collega la SS113 e quella che a valle è divenuta comunale (incrocio tra circonvallazione e proseguimento del viale dei Platani). Trancia un cavo portante della Telecom.Decine di famiglie e imprenditori della zona a valle del km. 305 della SS113 restano senza comunicazione telefonica. Siamo all’inizio del mese di Giugno. Si chiede di sapere quel che è accaduto. La privatizzazione dei servizi ti impedisce d’avere un interlocutore certo. Telefonate a destra e a manca. Vocine che ti dicono “stiamo provvedendo” ,lettere inviate a caselle postali visto che queste SPA non ti danno più una sede di riferimento ,invio di email di protesta .Partono minacce per i danni ricevuti, proteste e bestemmie soprattutto dagli imprenditori( venditori di auto, di mobili da giardino, ristoratori, commercianti del vino e cosi’ via ). Il mio Partito presenta una interrogazione al Sindaco perché si attivi e ci dica quel che è accaduto . Ovviamente ,COME SEMPRE, nessuna risposta. Cosa vuoi che gliene importi se un pezzo del "suo" territorio diventa pascolo abusivo per potetnti e prepotenti?Chiediamo di sapere se il tizio che ha sconquassato il terreno dispone di una autorizzazione. NON NE DISPONE MA CONTINUA A SCAVARE come se nulla fosse .D’altronde perché quel privato dovrebbe fermarsi quando il Consiglio comunale ,proprio ieri sera ,sponsor l’Amministrazione Lo Biundo ma con il solo voto contrario di un consigliere di maggioranza che ,però, di materia urbanistica se ne intende in ragione della sua professione , approva varianti ai Piani di recupero ? Una vicenda che si trascina da quasi un paio di decenni .23 miliardi di lavori delle vecchie lire e oltre due miliardi per parcelle ad un ingegnere locale e uno "di fuori" ( vi ricorda niente tal ingegnere SUCATO?) amici ,anch’essi, degli amici al punto che anche l’unico oppositore (si fa per dire!) dell’attuale amministrazione alza la manina e vota col centro destra ?E varianti approvate significano sanatoria per immobili di amici , parenti ed anche qualche prepotente che in questa maniera e dopo ben 17 anni si mettono a posto . Vallo a spiegare all’energumeno che scava e reca danno, che gli altri avrebbero più diritto di lui visto che godono di una cosi’ ampia protezione, che altro non è se non una miserabile accondiscendenza di amministratori da baraccone, in violazione di leggi, leggine,regolamenti, consuetudini perché da noi ciascuno può fare quel che vuole? Basta soltanto che alle prossime tornate elettorali costoro si ricordino di noi e dei nostri candidati. D’altronde non è più facile chiedere al corpo dei Vigili Urbani di fare cassa e la faccia feroce nei confronti di chi viola il codice della strada piuttosto di occuparsi di impedire le violazioni, l’abusivismo, la distruzione quotidiana e sistematica del patrimonio urbanistico senza aspettare che la Soprintendenza elimini i vincoli urbanistici sulle “zone B” e restringa “le A “? Presi da cosi’ gravi e pesanti problemi pensate voi che un Sindaco o un Assessore possa preoccuparsi del fatto che decine di famiglie restino incolpevolmente senza risposta e senza telefono?. E poi, perché non usate il telefonino ? In caso contrario ,secondo voi, perché avremmo autorizzato queste benemerite società della telefonia mobile ad innalzare tralicci collocandoli perfino ed ABUSIVAMENTE nel Cimitero comunale? . E cosi’ in attesa che il privato costruisca il suo rifornimento ,i due tecnici ricevano l'ultima trance delle loro spettanze ,la Telecom comunichi la sua decisione che nessuno riesce a comprendere ,sono stato costretto a comprare il cosidetto “pennino” per potere scrivere ,leggere ed utilizzare internet . Domani potrò riordinare meglio le idee e mi propongo seppur con ritardo ,su alcuni importanti temi sollevati da amici lettori ( il Partito del Sud, come si possono risparmiare le risorse del Comune , la nostra eventuale iscrizione al PD e tanto ancora) di dare delle risposte e continuare un dialogo interrotto non certo da nostro “afflosciamento” ma per responsabilità altrui. Che dire: è questo che oggi in Sicilia e anche nella nostra città , passa il convento!

Toti Costanzo

Nessun commento: