Video

Loading...

martedì 30 marzo 2010

MA SU QUALI LIBRI HA STUDIATO SALVATORE LO BIUNDO IN ARTE "SALVO"?


Se voi non credete a quello che sto scrivendo non dovete fare altro che sintonizzarvi sul notiziario di Tele Jato di oggi 30 marzo 2010 e poi ,se lo volete, mi fate sapere la vostra autorevole opinione . Dunque, il servizio di Maniaci si riferiva ad una riunione che ieri ha avuto luogo per ridiscutere sempre della questione della raccolta e smaltimento dei rifiuti nei nostri Comuni . All’incontro, come è ormai consuetudine, presenti sempre le stesse facce e cioè i Sindaci dell’ATO PA1 con le relative code. Quello di Terrasini, ad esempio , si accompagna giustamente all’Assessore all’Ambiente ma è costretto ormai a portarsi sempre appresso l’ex consigliere Puccio che dopo il pianto liberatorio che lo vide dimissionario ma non votare contro la sfiducia a Consiglio (lui che quella mozione aveva provocato con le sue continue, violente catilinarie contro Mimmo ) quale premio di consolazione, ebbe affidato l’incarico di accompagnatore ufficiale del Sindaco nelle occasioni d'incontro con l’avvocato Palazzolo e i suoi collaboratori. E in quegli incontri, quasi sempre, si discute di discarica, trituratore, soldi, ordinanze del Sindaco di Partinico novello donchisciotte, novello crociato ,novello difensore del sacro Graal in quanto ogni giorno , a suo dire, è costretto a combattere contro tutto e tutti: burocrazia, Prefetto, Interlandi varie, Presidente della Provincia e perfino i comunisti . Lui , sempre da solo (l’Assessore Nardo scacau come quando le galline non producone più uova) o, al più, con lo sporadico ausilio una tantum di Giovanni l’Assessore tuttofare ormai sempre in tandem con 'Ntrea ora inteso "no comment",che si guarda bene dall’assecondarlo per tante e tante ragioni . E lui affidandosi al suo coraggio e alla sua abnegazione non solo ci “mette la faccia” come suole sempre dire a pié sospinto ,"ma questo lo devono sapere tutti" che se sulla questione dei rifiuti dovesse pagare non paga il Sindaco ma Salvatore Lo Biundo inteso Salvo eletto per volontà del popolo ma soprattutto di dio il quale, però, gli comparve avendo assunto le sembianze dello iemi durante una notte tempestosa dell’inverno 2007 e gli disse. “ Salvo ,preparati. E’ arrivato il tuo giorno .Devi scendere in campo per salvare il tuo popolo .Te lo chiedo io ma soprattutto te lo chiedono quelli che hanno investito ai Margi , i tanti amici cui devi affidare gli incarichi professionali,coloro che aspettano il tuo “occhei” per sopraelevare, allargare il frontale della vendita di bevande e intrugli, occupare con le merci non solo i marciapiedi ma anche le carreggiate e se poi non basta ci mettono pure i “dayli” quale area sopraelevata di superficie aggiuntiva per la vendita di cacocciuli, cucuzzi e ramurazzi, quelli che si appropriano di interi pezzi di vie interne all’abitato per dare sfogo alla loro creatività artigianale . E poi ci sono tanti tuoi colleghi di lavoro che aspettano la tua venuta come quella del messia perché , finalmente, per onorare quei quattro soldi che percepiscono dal Comune quando arriverai tu ancora bbonu ca ‘a matina firmano e poi sinni vannu e cù voli a ddiu su prea. Altro che occuparsi di verde, impianti sportivi, manutenzioni ,pulizie dell’ambiente e altre amenità” .Per fare quei lavori qualche fesso si trova pure dentro il Comune E ,poi, aggiunse: “Hai anche con te tutte le quinte ,seste e perfino settime file di tanti della prima repubblica e insieme a loro un’orda vorace di arrampicatori, semprevolenti, spasimatori, palcoscenicanti,recitatori, genuflessori, signorsi’. E poi ci sarà Bartolo che essendo un puledro di razza scalpita, sbuffa , nitrisce ed è pronto per la lunga corsa che, lui pensa, gli darà gloria anche se accompagnata da una quinquennale continua, incessante, sinfonia anche se di figurate ,sonore pernacchie “
Dunque Salvatore Lo Biundo in arte “Salvo” al microfono di Pinuzzu disse ieri pomeriggio testualmente: “La raccolta differenziata, dal mio punto di vista, non fa risparmiare anzi i costi aumentano. Si risparmia solo se si affida il servizio a ditte esterne”. Per rendermi conto se avevo sentito bene fui costretto a risentire il notiziario altre due volte . Si, aveva detto esattamente quelle cose li’. Mi precipitai a rispolverare la tesi di laurea di mio figlio Gaetano dal titolo : ”RSU: RACCOLTA DIFFERENZIATA E SMALTIMENTO. TECNOLOGIE ED ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO NEI COMUNI DEL GOLFO DI CASTELLAMMARE” Una tesi sperimentale elaborata attraverso la raccolta di dati in tutto il nostro territorio Trovai in quel lavoro quel che gli studiosi di tutto il mondo,ovviamente, sostengono e cioè che ad esempio, se si riuscisse a raggiungere una quota alta di raccolta differenziata , attraverso il riciclaggio, produrrebbe non solo sensibile abbattimento dei costi ed un minore ricorso alla discarica e all’incenerimento ma anche la creazione di tanti posti di lavoro . Non contento andai a rileggere una recente relazione del dott. Gioacchino Genchi famoso funzionario dell’Assessorato regionale del territorio e ambiente che abbiamo conosciuto anche come Assessore del Comune di Partinico oltre che eccellente chimico ed esperto del settore dei fumi della Bertolino .In un recente Convegno organizzato dal mio Partito a Palermo ci spiegava esattamente quello che sanno ora anche i bambini di tutto il mondo e cioè che attraverso la raccolta differenziata si realizza efficacia, efficienza, economicità. Non contento navigai a lungo su internet alla ricerca di conforto. Alla fine di questo intellettualistico tour mi sembrò giusto chiedere a me stesso : “Ma su quali libri ha studiato Salvatore Lo Biundo in arte “Salvo”?
Toti Costanzo

1 commento:

Angelo Luned ha detto...

Informo i compagni su come vanno le cose ad Alcamo.

Scala, l’8 aprile il gip decide
31/03/2010

Il sindaco di Alcamo è chiamato a rispondere, con il segretario generale, di abuso d’ufficio per la nomina di alcuni consulenti.
Il giudice per le udienze preliminari di Trapani si pronuncerà, il prossimo 8 aprile, sulla richiesta di rinvio a giudizio, avanzata dal sostituto procuratore Franco Belvisi, nei confronti del sindaco di Alcamo Giacomo Scala e del segretario generale Cristoforo Ricupati, chiamati a rispondere dell'accusa di abuso d'ufficio. Il procedimento scaturisce da un'indagine riguardate la nomina di due consulenti di cui l'amministrazione comunale si è avvalsa per un breve periodo. Nomine effettuate, secondo gli inquirenti, in violazione della legge. Le pubbliche amministrazioni possono avvalersi di consulenti esterni solo per esigenze cui non possono far fronte con il proprio personale. Liborio Ciacio, ex consulente, prima nominato e poi estromesso dal sindaco, ed il Comune di Alcamo si sono costituiti parte civile. Rigettata invece la richiesta dell'avvocato Giuseppe Benenati, battuto da Scala, alle ultime amministrative, nella corsa per la conquista della poltrona di sindaco.

NATURALMENTE,POICHE' SCALA SARA' RINVIATO A GIUDIZIO DOPO IL 5 APRILE ( data entro la quale sarebbero state consentite le luove elezioni il 30 e 31 maggio ) NON SARA' PIU' UTILE (a lui e al sen. Papania) IL "SACRIFICIO" DELLE SUE DIMISSIONI !

PAPANIA HA DECISO DI ASPETTARE LA PROSSIMA TORNATA ELETTORALE AMMINISTRATIVA IN SICILIA ( comunque prima della scadenza naturale del maggio 2012 ) PER DIVENTARE SINDACO DI ALCAMO !