Video

Loading...

sabato 4 settembre 2010

A GRAZIA, GAETANO, ANTONIO E AD ALTRI TALENTI DICIAMO:DATEGLI UN CALCIO IN CULO PERCHE' E' QUELLO CHE MERITANO


Sepolcri imbiancati è sinonimo di ipocrisia che è un sentimento assai negativo. Quando l’ipocrisia investe e permea la personalità di chi  intende svolgere un ruolo nella politica cioè di chi si deve occupare degli interessi collettivi e soprattutto pubblici  ,allora la cosa diventa assai grave per cui è necessario che alla ipocrisia ci si opponga tentando sempre di presentare una versione dei fatti che sia “la verità”. Dunque ,la domanda è questa: possiamo affermare senza ombra di alcun dubbio  che i personaggi che attualmente , come direbbe l’Assessore Parrino a proposito di “Partinico che si fa  palcoscenico”, calcano appunto il palcoscenico politico della nostra città ( mi riferisco ovviamente  ad alcuni soggetti in specie i citati personaggi) siano ipocriti e dunque passibili di definizione come “sepolcri imbiancati?”.

Lo possiamo  certamente affermare “ ‘a beddu cori”. E per non lasciare  dubbi andiamo agli esempi. L’Assessore Antonella Lo Porto, ad esempio,  che si è distinta per sobrietà, serietà, discrezione e ,perché no, anche per femminilità che non guastava di certo in quel mesto contesto, è stata volgarmente esautorata dal sindaco  Lo Biundo  non certo perché non più funzionale   al  ruolo amministrativo che ricopriva ,quanto ai nuovi interessi  dei suoi sponsor politici . Ovviamente che fa il prode Lo Biundo? Orgoglisamente risponde che l’Assessore è una persona utile alla collettività , che lui è il Sindaco e decide sulla base delle sue responsabilità e non certo per pressioni e  dunque Antonella Lo Porto  non va rimossa? Ma quando mai!Prende subito ordini e la licenza mentre  da sepolcro imbiancato qual’è ai microfoni ne tesse le lodi cantando contestualmente  il de profundis .E bravo il giovincello che pensa di governare la città non solo con la mortificazione ed umiliazione di chi l’ha sostenuto - si pensi ad esempio alle ragioni della cacciata del prof. D’Orio per sostituirlo con Barbici che ,con tutto rispetto ...mutatis mutandis-  ma soprattutto con le non verità, i silenzi, le violazioni delle  leggi, gli affari ma anche con la sfacciata e certamente non nobile ipocrisia. E che dire del teatrante assessore Bartolo Parrino ( teatrante nel senso della sua indiscussa capacità recitativa  davanti a un microfono!) che tra una intervista  e l’altra esalta le bellezze della nostra  città e avendo pure  l’ardire d’invitare eventuali  turisti perché ne scoprano le bpieghe nascoste  e la suggestione dei luoghi di cui saremmo circondati   senza che noi ne avessimo avuto mai colpevole conoscenza? Dove ci dobbiamo dirigere ,Assessore Parrino ?Scendere verso Nord  per fare una sosta entro il letamaio dell’area su cui doveva sorgere la piscina intercomunale o ancora più giù per inebriarsi della puzza della distilleria o  per registrare il livello di degrado dei beni pubblici di un borgo come Parrini e i suoi dintorni?Oppure ci dirigiamo verso sud  dove ci aspetta l’immagine esaltante di uno stadio comunale reso un catorcio dove, domani 5 settembre, l’Assessora cavallerizza ha avuto anche l’ardire  di organizzare un raduno di cavalli e cavalieri (e il terreno di gioco ? e la pista di atletica?E LE HANNO OTTENUTE  LE AUTORIZZAZIONI  DALL’APPOSITA COMMISSIONE CHE HA SEDE PRESSO LA PREFETTURA PER RIEMPIRE DI PUBBLICO LE INAGIBILI GRADINATE? )  una iniziativa certamente condivisibile ed apprezzabile se fatta in altra area ?E  ad est che facciamo ci fermiamo a visitare i ruderi di quella che doveva essere una stazione degli autobus  o per verificare lo stato di abbandono non solo del bene confiscato ai Lo Iacono ma della pregevole Torre Albachiara  intrisa di sconcio abusivismo mentre sempre a sud  si sono potute  valutare  le ancora integre capacità operative di alcuni attempati docenti che si interessano d’ambiente e  che per amore d’avere un luogo dentro cui potere operare non si sono peritati dal mettere mano a forbici,rastrelli e attrezzi vari per ripulire , a torso nudo,Palazzo Ramo lasciato in stato di abbandono  mentre il Comune dispone di ben 470 circa dipendenti?Come a dire:” cu voli ‘a pagghia sa scinni”.Cosa da non crederci .Sepolcri imbiancati, e ne abbiamo avuto altre eclatanti prove .Vi ricordate l’entusiasmo di costoro per la nostra Grazia Buffa? Inviti del Sindaco a votarla,dichiarazioni roboanti, sperticature di Parrino che dava l'impressione d'essere un talent scout , festa d’accoglienza  con tanto di striscione steso e abbadonato ancora lungo il Corso dei Mille. Una ragazza che non deve ringraziare nessuno tranne la famiglia e l’insegnante di cui loro ,e prima che comparisse con prepotenza artistica sugli schermi della Rai,  ne sconoscevano pure l’esistenza  a dimostrazione di come costoro abbiano  il senso della realtà che hanno la presunzione di governare  .Pronti , però, a cavalcare le occasioni per utilizzarle a favore della loro misera immagine di scadenti amministratori. Ebbene , si organizza la Notte bianca, e non solo nella pubblicità televisiva Grazia non veniva citata ma hanno anche avuto la sfacciataggine di relegare il suo concerto a Largo Modica quando da sempre quelli  importanti - E GRAZIA E' ARTISTICAMENTE D'ALTO LIVELLO - si celebrano a Piazza Duomo. Andavano mandati a quel paese Cosi’ come farà bene il nostro Gaetano Porcasi a dare loro un calcio in culo quando avranno chiaro il livello di popolarità che si stà conquistando sul piano nazionale con dignità, serietà e professionalità ogni giornodi più e tenteranno , dopo averlo ignorato, di usarlo come tenteranno  di fare ,per esempio, oggi  con Antonio Di Trapani che fino ieri costoro sicuramente non ne conoscevano l’esistenza artistica ma che con sacrifici enormi si sta aprendo uno spazio nella regia cinematografica. Antonio inizia con Filippo Grillo, va a studiare a Roma ed ora approda alla biennale di Venezia. E voi che dite che questi sepolcri si faranno sfuggire l’occasione per dire ad Antonio OGGI  quel che non hanno saputo dire IERI? Infatti Parrino lo aspetta ipocritamente a braccia aperte!Cosi’ è stato con Edoarda Barra  ,cosi’ tenteranno di fare con quest’altra ragazzina che andrà alla Rai, cosi’ come per altri giovani che ,però, alla faccia loro e  malgrado loro  crescono nello sport, nell’arte,negli studi, nelle professioni.Cosi' come é cresciuto da solo Vincenzo Pirrotta  Si, cari giovani talenti date loro un calcio in culo perché di costoro non avete bisogno e perché non contano nulla e perché é quello che meritano i sepolcri imbiancati .
 Toti Costanzo

Nessun commento: