Video

Loading...

lunedì 8 ottobre 2012

A PARTINICO ALEGGIA L'OMBRA SINISTRA DI CETTO LA QUALUNQUE ?



E’ risaputo che il consigliere Rizzo Puleo del PDL è un politico assai navigato avendo ormai da quasi un ventennio svolto questo ruolo ed anche ricoperto quello di Assessore. Per tale ragioni sono rimasto assai meravigliato che abbia contestato all’Assessore Pantaleo di avere operato  in maniera clientelare occupandosi, per la raccolta differenziata, del quartiere nel quale risiede la sua famiglia e che lo ha visto crescere e dal quale ha sempre ricevuto ampi consensi . Lo sanno tutti e lo sa anche Rizzo Puleo che Pantaleo, ma non il solo solo che opera in tal maniera , svolge questo ruolo che  non è quello di avere attenzione per il complesso dei problemi della città ma soltanto di quei cittadini che a lui si rivolgono per ottenere un favore. Hai bisogno di mettere una lampada, coprire una buca pericolosa nella tua via,segare un albero che potrebbe costituire pericolo o pulire il davanti la tua abitazione dove i randagi vanno a fare la pipi?. Telefona ed è tutto occhei. Nanni Noto , di Rifondazione Comunista, si rivolge ripetutamente perché l’area dell’ex arena che è di proprietà del Comune non precipiti nel degrado? Devono  intervenire alcuni sensibili funzionari del settore oppure, come di recente, l’assessore Aiello che ha altre competenze . In caso contrario le palme possono regolarmente rinsecchirsi, i cumuli d’immondizia risiedere, i resti delle potature fare sosta perenne . Ovviamente è noto che Nanni non voterà mai né per Lo Biudo né per amministratori della sua Giunta. Con tutto rispetto. Dunque Rizzo Puleo perde le staffe,va in televisione e denuncia l’atto di clientela di Pantaleo . Giusto . Avremmo, però, come cittadini preferito che il consigliere avesse assunto ,insieme al suo gruppo ,una chiara posizione. Ad esempio, sulla denuncia dell’ex Assessore Parrino nei confronti dei documentati sprechi che interessano la società  servizi comunali integrati che costa alla città di Partitico cosi’ come alle altre un occhio delle testa ,Rizzo Puleo avrebbe dovuto assumere una chiara e pubblica posizione . E ne avrebbe avuto ragione almeno  per due motivazioni. La prima: è compito di un consigliere comunale qualunque sia l’appartenenza tenere in conto le denunce che provengono o da altri colleghi consiglieri e, ancor meglio, dagli assessori. Cosi’ è stato fatto egregiamente da alcuni consiglieri comunali di opposizione e cosi’ come da Rifondazione. Non  mi pare che Puleo abbia dato risalto alle denunce di Parrino anche se Parrino, ora è notorio caldeggia l’elezione di un nostro giovane concittadino che si presenta proprio nella lista del PDL cioè il Partito di Rizzo Puleo  . Ed è questa la seconda ragione .Certo, si tratta assai probabilmente di un fatto contingente e limitato nel tempo anche perché Bartolo è da sempre un sostenitore della filosofia terra-terra “Mai dire mai “ che è diventata la nuova religione della stragrande maggioranza di  giovani consiglieri senza escludere, ovviamente ,tanti deputati e senatori. Anche il consiglio comunale di Partitico, per certi versi,  né è la prova testimoniale più efficace.  Tuttavia è giusto che ciascuno segua le proprie inclinazioni e necessità Gli diamo se non la solidarietà almeno un buon livello di comprensione. Ma il consigliere Rizzo Puleo ha una buona occasione per verificare se le sue denunce nei confronti di Pantaleo siano veritiere oppure, come sostiene l’Assessore ,soltanto calunnie. E se ha ragione il consigliere ne dovrà trarre le logiche conseguenze . Quando? Alla fine dello scrutinio delle regionali avrà la possibilità di verificare quanti voti di preferenza avrà ottenuto in quel quartiere una sua conoscenza, tal Alberto Campagna ,che dal Partito di Rizzo Puleo ha avuto tanto e cioé non solo la Presidenza del Consiglio comunale di Palermo ai tempi del sindaco Cammarata,ma anche l'elezione a deputato regionale. Costui è transitato,di recente, dentro l’UDC cioè il Partito dove c’è di tutto e di più ,compreso “u rituffu” della politica anche locale  . Ovviamente mi  riferisco ai candidati alle regionali e non certo a chi OGGI questo Partito dirige a Partinico. E infatti l’assessore Pantaleo gestisce il Comitato elettorale di Campagna .Dunque vediamo di capire qualcosa : Pantaleo é nella Giunta di Lo Biundo e sostiene un candidato dell’UDC, cioè il Partito che sostiene Crocetta ed il PD che sono avversari di alcuni suoi colleghi assessori . Nella Giunta é vice sindaco,infatti,   Sergio Bonni’ che sostiene,giustamente il suo Partito e il Presidente Musumeci che sono contro Crocetta e Cracolici e ,dunque ,contro Pantaleo . Poi c’è anche Filippo Aiello che sostiene il PDL cioè un Partito avverso a  Crocetta e Cracolici e all’UDC di Campagna e Pantaleo che invece vengono sostenuti da Gianlivio e Vito D’Amico che sono contro Musumeci ma insieme a Pantaleo .Infine c’è l’oppositore Renzo Di Trapani che è contro l'Assessore Pantaleo ma insieme sostengono Crocetta che è sostenuto dall’UDC  ,avversato dall’assessore Flippo Aiello .Fermiamoci ,per favore.Ma vi rendete conto come siamo finiti  ?
E Lo Biundo? Pare che il nostro giovane sindaco abbia riscoperto le sue radici di discendente da una famiglia socialista anche se “socialisti  alla partinicota”. E per tale ragione sostiene, si dice, Cracolici e dunque Crocetta e dunque é contro Filippo Aiello e Bonni’ ma insieme a Pantaleo , Gianlivio e D’Amico , Renzo Di Trapani, Leo Lo Iacono e Scianna .Ma come? Non ebbe a dire che la sua era una coalizione civica cioè SENZA IL SOSTEGNO DI ALCUN PARTITO  e dunque se é senza Partito perché prende parte alla competizione elettorale che é scontro tra Partiti oltre che tra i candidati anche dello stesso Partito? E se è vero che sostiene Craco-Croce che un Partito l'hanno e che ,per di più, si definiscono di sinistra  (sic!) come la mettiamo con Musumecie ed anche con Gianfri Micciché sostenuto da alcuni sostenitori di Lo Biundo ? E se vince la cordata Craco-Croce-Pantaleo-Gianlivio-D’Amico-Di Trapani Renzo-Lo IaconoLeo -Scianna-,caro Rizzo Puleo come la mettiamo con la  sua permanenza nella Giunta di Lo Biundo ? Mi creda, non vorremmo essere nei suoi panni per cui ha tutta la nostra considerazione . Per quel che conta..
Toti Costanzo

Nessun commento: