Video

Loading...

mercoledì 24 ottobre 2012

SALVO AUMENTA L'IRPEF E L'IMU? E NOI DA OGGI LO CHIAMEREMO "ASPANU"




Mi ricordo che quando da ragazzini giocavamo a calcio ‘o chianu ra Casa Santa , c’era sempre con noi un certo “Aspanu” il quale oltre ad essere notoriamente ‘ngangarusu aveva ,in più ,un’altra caratteristica :non appena una sua pallonata colpiva un vetro delle tanti abitazioni  prospicenti il  Largo, alla signora che per il fracasso si affacciava dal balcone fuori dalle grazie di dio e gridando come un’ossessa,  Aspanu con una rapidità incredibile indicava col dito il primo che gli stava accanto e a lei  rivolgendosi , cosi’ gridava : “Signura,’ un fui eu .Iddu fu! “ E cosi’ dicendo se la dava a gambe scomparendo ,però, per almeno tre giorni  preoccupato per le immancabili ,pesanti conseguenze che di solito si concretizzavano in una ferrovia di calci nel sedere  e scorci di collo che , ovviamente , lasciavano il segno almeno per qualche giorno. Si sorvola supra ‘a ‘nciuria che gli abbiamo appioppato e, forse, gli é rimasta per tutta la vita..Ricordavo questo episodio ascoltando le interviste-di cui dirò- l’altro ieri rilasciate alle emittenti locali dal Sindaco Lo Biundo durante una conferenza stampa appositamente convocata e che da oggi ,per semplificazione e comodità, non chiameremo più Salvo ma  Aspanu. E quella conferenza era stata convocata per tentare disperatamente, ovviamente non riuscendoci, di giustificare lo sconcertante aumento non solo dell’addizionale comunale dell’IRPEF lievitata dallo 0, 4 all’0,8 per mille, CIOE’ AL MASSIMO CONSENTITO DALLA LEGGE , ma portando l’IMU ,cioè l’imposta  municipale propria ,AL MASSIMO POSSIBILE PREVISTO PER LA SECONDA CASA cioè 1,06 per cento .Un salasso, una mazzata ulteriore soprattutto su quel che rimane del ceto medio ormai allo stremo . Una mazzata cosi’ pesante che nessun amministratore nella storia di Partitico , e prima di lui, aveva avuto il coraggio di fare alla stessa stregua . D’altronde, Aspanu,  non ci provò già e con ottimi risultati quando in una sola botta quasi triplicò la tassa sui rifiuti e sempre col silenzio di tutti? Il perché ? Perché a  Partinico si,si può fare, come è stato, per irpef ed imu .E per ragioni diverse .Primo: la gente subisce e china il capo .Secondo :i cosidetti sindacalisti locali ,che dovrebbero difendere TUTTI  i lavoratori in questi giorni hanno ,innanzitutto, altro cui pensare  e cioé agli incontri,gli intrattenimenti ,il ritiro e distribuzione di fac-simile per “l’amico“ che di volta in volta sia chiama Giovanni, Giuseppe, Francesco, Clemente, Vincenzo,Fabrizio eccetera,eccetera.E i precari comunali che aspettano da decenni anche uno straccio di contratto definitivo? Su costoro si sono  espressi –dichiarazione testuale in conferenza stampa- non i sindacalisti ma Aspanu che ebbe a dire  :”Costoro furono assunti col sistema clientelare e pesano sul bilancio comunale (sic!) “. Qualcuno degli assessori ,avendo compreso il senso di quelle sconsiderate parole in libertà, gli avrà tirato la giacca ed allora, Aspanu,  con una inversione ad U classica nei suoi sempre illogici ragionamenti ,e  quasi con le lacrime agli occhi ,cerca di correggersi dicendo grosso modo cosi’ :”Se non aumentavamo IRPEF e IMU avremmo dovuto licenziare più di 200 padri di famiglia ed io non me la sono sentita.” Dunque cara Gigia ,hai capito? La colpa è tua perché ,da Sindaco, hai assunto oltre 200 disoccupati cronici i quali, come ringraziamento in uso a Partinico,quando poi ti sei candidata al Consiglio comunale subito dopo la sfiducia pensata,sviluppata ,  organizzata e gestita dalla “banda del pizzetto” ,votarono per Giovanni,Giuseppe ,Francesco, Totò eccetera eccetera , ma non per te  .Per non dire,poi,  dei  25 dipendenti licenziati in tronco dalla benefattrice di sempre donnantonina amica ,ora, di Aspanu e di Vituzzu e quelli ,35, della fallita impresa di Franco Specioso che hai voluto per forza inserire negli organici del Comune insieme agli altri pensando ,cosi’, di costruire finalmente, una task-force formata da imbianchini, pulizieri,falegnami ,elettricisti, manutentori, giardinieri manovali, bidelli e cosi’ via che avrebbero fatto risparmiare al Comune una barca di soldi per i lavori di manutenzione quotidiana .E di trasformare la città da cima a fondo per darle decoro e dignità  .E,invece, cosa fa la maggior parte di costoro oggi ? Questo Aspanu non l'ha mai voluto dire a nessuno mentre alcuni suo assessori ,posti davanti alle contestazione e proteste dei cittadini per i servizi che non funzionano, dichiarano che “ IL COMUNE NON DISPONE DI PERSONALE (sic!) ” . Per cui la galleria resta chiusa ,le ville pubbliche non aprono più nei giorni festivi e versano in parte in stato di abbandono , i lavori negli edifici comunali e nelle scuole , con qualche eccezione, affidati alle imprese esterne , gli spazi a verde  consegnati ad Associazione costituite all’ampu (il 28 si vota) , i parcheggi a pagamento li diamo a società finci che vengono da fuori ,il Cimitero nelle condizioni in cui si può vedere, gli impianti sportivi fatiscenti, gli spazi di proprietà del Comune tipo area accanto scuola materna Rodari o quella dell'immobile di via Montelepre ,restano abbandonati per cui i privati si sentono in diritto di usarli per deposito dei materiali di lavorazione o, addirttura, recintarli . D'altronde non fu cosi' con l'area antistante il Cimitero lato Alcamo che veniva usata per allevamento di cavalli .Ma perché preoccuparsi? Non c’è pobblema direbbe Vincenzinosaltalà,saltali’ che in questi giorni lo si è visto freneticamente spartire fac-simile agli incroci  esattamente come fanno i famigli di colore,in genere indiani o tamil, quando ti porgono i biglietti scontati per gli spettacoli del Circo Equestre.Non c’è pobblema , perché la soluzione l’abbiamo trovata nel senso che Aspanu in Consiglio, quando soprattutto si tratta di mettere tasse a tinchité sul groppone dei partinicesi ,16 consiglieri comunali di buon cuore che mossi a pietà per le sue abbondanti lacrime,li trova sempre per votargli tutto e a scatola chiusa .E dumani pensa ddiu!
Già ,e che disse Aspanu in conferenza stampa oltre che riferirsi ai precari del Comune? Disse: 1) “Se la Regione o lo Stato non mi danno i trasferimenti io non posso governare”. Risposta ovvia ed irriguardosa : Ma con i soldi della Regione e dello Stato a governare Partinico o Carrapipi è capace puru Turi cià cià .
2)”Con un gruppo di giovani stiamo costruendo una squadra per individuare gli evasori” . Giusto! Ma perché ci stai pensando ora e non nel 2008  quando sei stato eletto Sindaco?
3) “Dopo i pensionamenti degli impiegati comunali non ho assunto più nessuno”.Farfantolu .Lo sanno tutti che il Governo ,da anni ormai, ha posto il blocco delle assunzioni negli Enti locali e dunque tu non potevi 
4) “Gli altri hanno creato il dissesto economico ed io non ho assunto nessuno all’ATO rifiuti ”. Riposta : Aspà, allura  o solitu semu ?
Finisce qui’ la rappresentazione di una tragi-commedia  ‘a partinicota perché ,presi dalla disperazione, ci stiamo consultando con noi stessi medesimi per un eventuale ritiro spirituale prima e consequenziale rifugio eremitico, successivamente .
P.S. DEL GIORNO DOPO  E PER 'NTREA : capisci , caro 'Ntrea Presidente della Commissione apposita, cosa hanno fatto la maggior parte dei Sindaci che si trovano nella stessa situazione di Aspanu? Si sono incazzati e trasferiti con impiegati , cittadini,banda musicale, gonfaloni al palazzo dei Normanni per costringere don Arraffaele a fare il suo dovere e scucire "'a sardella" . E Aspanu? Aspanu no, trova più semplice e comodo saccheggiare quelle poche risorse che restano dentro le nostre tasche ridotte a colabrodo 
Sala Rossa

Nessun commento: