Video

Loading...

domenica 14 ottobre 2012

CHE VERGOGNA,CAMUSSO!



Capita spesso sentire ripetere ,quando si è abbastanza arrabbiati, quel che mi girava in testa proprio oggi:” Si nun dicu chiddu cà pensu  mi scatta ‘u cori”. Cioè quando si ha una cosa da dire, qualunque cosa sia bisogna sempre dirla per evitare che il tutto si ritorca contro di te  Metti da parte, dunque,  l’ipocrisia ed esplicita compiutamente il tuo pensiero. Qualunque esso sia e qualunque siano gli effetti di quel che dirai. Dunque dico. Ma come non prova alcuna vergogna la segretaria nazionale della CGIL, Camusso, che viene in Sicilia  va  in un teatro pubblico ,il Rouge et Noir di Palermo , a sostenere la candidatura all’ARS di una dirigente dello stesso sindacato che si candida ad Assessore con il PD e con Crocetta?. E perché la Camusso, ad esempio, non è venuta a sostenere un’altra dirigente sindacale come Giovanna Marano che non è candidata nel PD ma si presenta, però, quale Presidente della Regione siciliana con lo schieramento della Sinistra e dell’IDV ?Forse perché la Marano non è iscritta al PD e contrasta Crocetta?. Forse perché la Marano è una dirigente della FIOM la federazione dei metalmeccanici  che tanto fastidio politico e sindacale dà ai vertici della CGIL? Ma , allora, costei  -la Camusso- è una donna di parte, di una precisa parte politica e ,dunque, non rappresenta TUTTI I LAVORATORI  iscritti alla Confederazione e ciò indipendentemente dalla loro collocazione ideale e politica ? Ed allora è per questo che mentre il governo Monti sta smantellando quotidianamente lo stato sociale costruito in decenni di lotte e sacrifici dei lavoratori e soprattutto dei lavoratori  comunisti  , affamando ancor di più i poveri, umiliando i disoccupati ,i precari, il mondo della scuola, i giovani e le donne senza dimenticare gli esodati ,lei insieme ai suoi sodali Angeletti e Bonanni notoriamente quest’ultimo   uomo di Casini , non indicono lo sciopero generale ? E  Bonanni  non è forse quel sindacalista democristiano che oggi a Palermo fa sostenere il segretario regionale del PD, il democristiano Lupo, e che nel 1984 da segretario provinciale della CISL mentre lottavamo la Bertolino ,costrinse Nino Amato che del nostro Comitato era stato uno dei fondatori ed animatore ma dipendente della CISL , a ritirarsi dalla battaglia che ci aveva visti accomunati fin dal luglio di quell’anno ? E perché se non per volontà della DC partinicese da cui Bonanni, ovviamente, prendeva ordini (cosi' come li prende oggi la Camusso dal PD ) e che allora si schierò compatta dentro e fuori il Consiglio comunale insieme al PSI e al PSDI di Cintola a sostegno dell’industriale ? E chi è questa Camusso? Qual’è la sua storia politica?Non proviene, forse, anch’essa da quello stesso PSI di Craxi che voleva il sindacato asservito alle logiche delle politiche governative liberiste e spregiudicate che finirono, poi, ingloriosamente col lancio delle monetine e la fuga in Tunisia?Dunque Susanna Camussoil segretario generale del più grande sindacato italiano che si manifesta apertamente come sindacalista di parte,ridotta a fare il galoppino elettorale al Partito di cui ha la tessera e ai suoi candidati   E allora non bisogna più fingere e bisogna dire con estrema chiarezza , e io lo dico: cosa hanno a che fare con questo  sindacato che costei guida , soprattutto i lavoratori comunisti ma anche quelli che comunisti non sono ma pretendono un sindacato svincolato da condizionamenti di parte,un sindacato di lotta e non di attendismo   ? Ma non ci accorgiamo come le sedi delle Camere del Lavoro, che i comunisti come Di Vittorio costruirono con sacrifici e carcere , siano diventate comitati elettorali di candidati del PD cioè del nuovo Partito Democristiano? Non ci accorgiamo che per sostenere il governo sostenuto a sua volta dal PD di Bersani ,la Camusso tergiversa,dichiara, dice,non dice , propone, ritira  sapendo che soltanto una forte azione sindacale può frenare i banchieri cui la politica imbelle e rinunciataria ha affidato il nostro Paese? E cosa deve fare ancora più di quel che Monti ha fatto?Oggi il governo ha inferto un altro duro colpo a tutta una serie di categorie protette intaccando tredicesime ed altri provvidenze . E se al posto di Monti ci fosse stato capo del Governo ,Silvio Berlusconi ? Si, lo sciopero generale sarebbe già stato indetto come lo fu il 23 marzo del 2002 e senza CISL e UIL. Oltre tre milioni di lavoratori che invasero la città di Roma.Dunque abbiamo un sindacato, la CGIL,che congela la protesta,che blocca la lotta dei lavoratori, ne frena l’azione , li lascia in casa disperati a subire i colpi mortali di una politica che affama ,“Aspettando Godot”  . Un sindacato che prende ordini dal PD che sostiene Monti, che affossa i lavoratori. “Basta e assupecchia “ per rompere definitivamente con costoro, andare alla costruzione di un sindacato unitario ma alternativo, riprendere il cammino della dignità politica e sociale ,pensare realmente al futuro della Sinistra italiana . Basta guardare, cincischiare, subire . Come diceva Gigia Cannizzo durante la dominazione democristiana della nostra città “bisogna rompere con l’immobilismo della morte” No, io non sono d’accordo con Claudio Fava quando di fronte a questa sfacciata e volgare presa di posizione della Camusso a sostegno della candidata del PD  Maggio , si limita a dire che  la presenza della Camuso al Rouge et Noir “non era opportuna”. Né con le dichiarazioni  di Giusto Catania che sostiene comela CGIL non deve essere utilizzata per fini privati ““. Figuriamoci quanto preoccuperà una tale dichiarazione la Camuso la quale ,irridendo,dichiara perché non ci siano equivoci:” I  candidati nei diversi schieramenti ci sono sempre stati e continueranno a esserci - iI tema non è il singolo ma quale proposta politica si costruisce e quale coerenza rispetto alle battaglie che ha fatto la CgilChiaro? Intanto lei sostiene la Maggio e Crocetta e la CGIL i candidati di costui e non quelli della Lista di Sinistra perché, a suo dire,  i primi sarebbero sostenitori di una line politica in sintonia con la CGIL mentre gli altri, per esclusione, invece NO . Cari compagni  segretari provinciali e regionali del mio Partito , vi è chiaro il concetto?
Toti Costanz

Nessun commento: