Video

Loading...

venerdì 2 novembre 2012

ENZO ,COME IL PIFFERO DI MONTAGNA ,ANDO' PER SUONARE E FU SUONATO.BREVE ANALISI DEL VOTO A PARTINICO




Dovremmo incominciare a fare un po’ di conti per rendere più evidente quel che è accaduto elettoralmente nella nostra città .Ovviamente dal nostro punto di vista.E per fare questo necessita un raffronto con la ultima competizione elettorale regionale del 2008 se non altro per raffreddare qualche  entusiasmo fuori luogo che,ovviamente,  non trova giustificazione alcuna. Partiamo dal PDL .Nel 2008 questo Partito otteneva 6532 voti .E senza la presenza di alcun candidato locale. Oggi arriva a superare appena quota 3058 (24,24%) di cui la metà racimolati da Governanti e Vincenzo Di Trapani .Finisce cosi’ un’epoca in cui il gruppo dirigente di FI-PDL di Partinico rastrellava migliaia di voti,eleggeva sindaci anche nel circondario , contribuiva a costruire e perpetuare le carriere dei soliti  Cascio, Scoma, Caputo, Campagna, Musotto,Mineo che dalla nostra città portavano via una vagonata di voti.Soltanto il Campagna (passato all'UDC)  ebbe 805  preferenze  cioè alla stregua di un candidato locale .E tutto questo senza che il gruppo dirigente ne avesse sostanzialmente grandi meriti se non di far circolare il fac-simile del Partito dell’onorevole Berlusconi. Un po’ quel che avveniva ai tempi d’oro della DC.Bastava, cioè ,la presentazione del simbolo e il gioco era fatto . E cosa dire dell’UDC ,oggi  alleato del PD? Vediamo il 2008. Tenendo conto della presenza in lista di Salvatore Cintola (1026 preferenze )la Lista ottenne  3717 voti
 ed Antinoro ne ottenne 1059 .Ed oggi?L’’UDC arriva a 2621 voti.( il 20,78%) con due candidati locali :Enzo Briganò con 1157 preferenze (voti dati al candidato e non certo alla Lista ) e Nuccio Genova con 183 del quale si può dire altrettanto .Totale dei due 1340 senza contare le preferenze di Dina (203 )che proveniva dal PID,Campagna (337) che proveniva dal PDL  e Gargano(484)  consigliere provinciale di Forza del Sud .Totale di questi tre candidati  1027 voti . Dunque se la matematica non è una opinione i voti dell’UDC sono SOSTANZIALMENTE  i voti di 5 candidati (2367NESSUNO DEI QUALI PROVIENE DALL’UDC ma nell'UDC si sono collocati all'ultimo momento alla ricerca di una sponda,un tetto,un simbolo qualunque questo fosse con lo scopo di assicurasi un seggio ,mentre quelli dati alla sola Lista sono 254 voti . Un po’ meno di quel che ottiene Rifondazione Comunista a Partinico , un Partito che non ha né potere,né clienti ma soltanto militanti e persone che credono ancora nella necessità che ci sia anche in città una sinistra alternativa e un pò di dignità e serietà politica . Ma ci si consenta una breve digressione sul candidato Briganò che anche noi avremmo visto benevolmente collocato dentro  l’Assemblea . Se non altro perché  all'interno di quell’aula ,una volta austera ma che in questi ultimi anni è stata attraversata dalle vergogne più indicibili , vi si potesse trasferire esuberanza, ecletticità , disinvoltura , effervescenza ,simpatia umana, estrosità verbale ( vi ricordate il famoso “Non c’è pobblema” immortalato dal blog di Tele Jato? ) e che resta, comunque, un simpatico avversario .Contro il parere di tanti disinteressati che gli sconsigliavano la candidatura , ancora una volta tuttavia ha voluto cimentarsi pensando, forse , di poter bissare il risultato eclatante delle ultime provinciali con oltre 6 mila preferenze . Le 6000 preferenze- e in questo avrebbe potuto avere ragione per cui il conto gli tornava -  l’avrebbero catapultato all’ARS alla faccia di Lentini che con 5304 preferenze ,però, si ricolloca dentro Palazzo Reale.Ma ,purtroppo succede che questa  volta  Enzo ,come il piffero di montagna, andò per suonare e fu  suonato. Infatti  modesta la sua posizione finale nella Lista ( 3531 preferenze) che lo pone al 6° posto differenziandosi di poco da Campagna al 7° con 3199 ( che non viene eletto con grande dispiacere dell’Assessore Pantaleo) e Cusumano all’8° con 3126 voti . Enzo raccoglie esattamente gli stessi voti che ottenne il più compassato e razionale Mimmo quando si candidò alle regionali per AN. Ci chiediamo: e se domani Briganò e Genova da un lato e Campagna ,Dina e Gargano dall'altro ritenessero DI CAMBIARE ANCORA UNA VOLTA  PARTITO ( d'altronde cosa hanno da perdere?),su quanti voti potrebbe contare l’UDC di Partinico?Forse non sarebbero tanti ma sicuramente reali e politicamente più qualificati ed  utili alla collettività  
Ma tutto questo ragionamento ha bisogno di una controprova.E questa la troviamo  nei risultati dell’MPA  Domanda : se non ci fosse stata la candidatura di Ruggero Avellone ( 512 preferenze e 4° posto nella lista )  e quella di Miceli ,partinicese di adozione ( 321 preferenze ),  le  96 di Vernuccio (assessore in carica) le 91  del deputato uscente Giovanni Greco ,le 63 di Figuccia(eletto) sostenuto dall’on. Lombardo e le 34 di Parlavecchio (anch'egli deputato uscente)  per un totale di  1149 voti, quanti consensi i REALI avrebbe ottenuto a Partinico questo Partito che ne ha totalizzato 1302 ?Se operiamo con una sottrazione troviamo il risultato:153 voti.
Una ultima considerazione, e questa sul PD . Questo Partito si era distinto da quelli che abbiamo citato ,e comunque fino alle ultime regionali ,per una particolarità che diremo. Nel 2008 ottiene  2397 voti (14,41%) di cui  1436 dai candidati: Lupo,383 preferenze,Apprendi 199,Mattarella 199, Vitrano 413,Faraone 106 e Cracolici 136  .Dunque un buon numero di voti. Però poco più di 800 andarono alla lista cioé al simbolo . Certamente una indicazione di adesione politica oltre che un  buon risultato il quale diceva come nel 2008  l’elettorato di provenienza DC e DS e che si è unificato nel PD, aveva una connaturazione più fortemente politica.E oggi? Il PD arriva a 1400 voti (l’11,1) di cui  Riggio ( l’alter ego di Vitrano) ottiene 338 preferenze, Lupo 210,Cracolici 284,Apprendi 163, Faraone 49 e al posto di Mattarella mettiamo Ferrandelli con 105 preferenze più altre 142 di altri 9 candidati .Totale delle preferenze1254 su 1400 voti di Lista. Dunque anche nel PD si é assottigliata  la soglia dei voti “politici” per dare spazio a quelli clientelari .CIOE' IL PD SI ASSIMILA SEMPRE PIU' ALL'UDC  Ed é quello che da tempo sosteniamo noi NEL SENSO DELLA FORMAZIONE DI UN NUOVO Partito Democristiano la qual cosa può fare piacere soltanto ai vecchi dicci' di Partinico Infatti operando la differenza col 2008 ,i voti dati alla Lista, e dunque voti più politici ,oggi il PD ne riceve appena 146 voti .
E il nostro Partito ? Noi non abbiamo per nulla migliorato il nostro dato elettorale del 2008 rispetto al risultato della  Sinistra Arcobaleno ( Rifondazione Comunista, Comunisti italiani e Verdi)che ottenne 454 voti ed una percentuale del 2,54 .Oggi la nostra Lista (Federazione della Sinistra, SEL e Verdi) non ha sostanzialmente  modificato il  nostro precedente dato elettorale:  289 voti e una percentuale del 2,29. Questi numeri ci dicono con crudezza che abbiamo da fare una profonda riflessione per capire le ragioni della nostra debolezza ,della efficacia della  strategia, del  nostro ruolo politico nella società italiana e partinicese.
Toti Costanzo 

Nessun commento: