Video

Loading...

venerdì 29 marzo 2013


Pubblichiamo un articolo del giornale on-line LIVE SICILIA che 
condividiamo


Travaglio difende Battiato:
 "Crocetta parruccone

"

Giovedì 28 Marzo 2013 - 11:19 

SEGUI

Il vicedirettore del Fatto commenta la scelta del presidente 
Crocetta:E' ridotto alla stregua dell'ultimo parruccone politically correct, 
che mettealla porta il fiore all'occhiello della sua giunta.
 Battiato? Osa chiamare troie le troie”.

battiato, crocetta, travaglio, Politica
Marco Travaglio
PALERMO – Da Grasso a Crocetta.
Il vicedirettoredel Fatto Quotidiano 
entra di petto nella polemica

sulle dichiarazioni fatte da Franco Battiato, che hanno
portato al siluramento dell'assessore della giunta Crocetta.
E Marco Travaglio difende a spada tratta l'artista catanese,
cui ieri il governatore ha revocato l'incarico.

“Fiumi di parole e inchiostro contro il cantautore che osa
 chiamare troie le troie”, scrive Travaglio. Per il giornalista
 però la decisione di Crocetta è stata una “mossa
conformista”, nonostante lo stesso presidente in passato
 sia stato “spiritoso e controcorrente specie sulle questioni
di sesso”, ma è “ora ridotto alla stregua dell'ultimo
parruccone politically correct, che mette alla porta il fiore
all'occhiello della sua giunta, financo equiparandolo a
uno Zichichi qualunque”. Parole dure per Crocetta e Zichichi,
 ed al miele per Battiato, che pure si becca una
reprimenda dalla penna del vicedirettore del Fatto.
“Il linguaggio usato da Battiato -
scrive Travaglio nel suo editoriale odierno - è da pugno nello
stomaco, tipicodell'intellettuale indignato che vuole "èpater" 
un Paese cloroformizzato”.

Un lessico usato di proposito per “sbalordire”, secondo
Travaglio,che comunque precisa: “E' facile dire che ci si 
poteva esprimere in termini meno generici, o aggiungere 
subito e non dopo che la denuncia riguarda anche le 
troie-maschio, pronte a vendersi 
al miglior offerente. Ma andiamo al sodo: è vero o non è 
vero che il Parlamento, anche 
questo, è pieno di comprati, venduti, ricomprati e 
rivenduti?”.


Nessun commento: