Video

Loading...

venerdì 24 ottobre 2008

Cento Piazze contro il carovita - Partinico Piazza Duomo 25 ottobre 2008

dal sito http://www.rifondazionepartinico.it/
Proprio in questi giorni stiamo assistendo, da parte dei vari governi coinvolti nella crisi economica, all'utilizzo di risorse immense.
Sono gli stessi che in questi ultimi 25 anni ci hanno spiegato in tutti i modi che, non essendoci risorse disponibili, bisognava tagliare servizi sociali, ridurre salari, stipendi, pensioni e precaizzare il lavoro.
Oggi migliaia di miliardi di euro, o di dollari, vengono immediatamente resi disponibili per salvare la Borsa, le banche e i padroni: in una parola il sistema capitalista.
Nel nostro Paese, proprio in questi giorni, la caritas ci ha confermato il dato allarmante di oltre 10 milioni di poveri.
3.200.000 persone che negli anni scorsi hanno contratto mutui-casa al tasso variabile, oggi si trovano in difficoltà poichè le rate sono notevolmente aumentate.
Si potrebbero fare molti altri esempi, a partire dal fatto che - in conseguenza dell'aumento del costo della vita e al sostanziale blocco di salari, stipendi e pensioni - non si arriva a fine mese.
Dopo lo straordinario successo della manifestazione nazionale dell' 11 ottobre a Roma della Sinistra e dello sciopero - corteo del 17 scorso, nel pieno di una crescente lotta per bloccare la controriforma della scuola del ministro Gelmini, ci sembra importante che il nostro Partito resti nelle piazze e tra la gente a fare opposizione vera alle politiche antisociali della destra, conservatrice e reazionaria, berlusconiana.
Il circolo "Peppino Impastato" di Partinico aderisce quindi all'iniziativa nazionale di Sabato 25 ottobre 2008, promossa da Rifondazione Comunista/Sinistra Europea, "Contro il Carovita - in Cento Piazze d'Italia", con un Volantinaggio - Banchetto in Piazza Duomo a partire dalle ore 18,o0. Contestualmente si avvierà anche la raccolta delle firme contro il Lodo Alfano.

Partito della Rifondazione Comunista - Giovani Comunisti/e circolo "Peppino Impastato" Partinico

Nessun commento: