Video

Loading...

lunedì 6 ottobre 2008

'A FESTA DI' COMUNISTI DI PARTINICO: UNA GIORNATA PARTICOLARE

Ieri é stato un bel giorno per il nostro Partito. Uscito sconfitto dalla competizione elettorale comunale nel senso di non avere ottenuto alcun seggio in Consiglio, tuttavia manifesta una fortissima vitalità politica che deriva dall'avere un nucleo importante e qualificato di Giovani Comunisti/e ed una presenza "anziana" anch'essa determinate nel mantenere in vita un strumento politico come il nostro. Un Partito che, però, rappresenta ancora per tanti partinicesi "un'anomalia" nel senso che sono in tanti a pensare che non contano più IMPORTANTI VALORI quali giustizia sociale, solidarietà, accoglienza, tolleranza, pace tra i popoli, diritti per tanti emarginati di cui noi comunisti ci facciamo carico, mentre viene esaltato l'esasperato individualismo, l'egoismo anche di intere classi dirigenti, la soppressione dei deboli, in un crescendo di xenofobia e razzismo che non ha eguali nella storia del nostro Paese, tranne che nella fase della tragica parentesi della dittatura fascista.
Ieri é stato un giorno di FESTA (qualcuno diceva " 'a festa dì comunisti"), la festa del giornale "LIBERAZIONE", del nostro giornale ma anche di tanti uomini di sinistra che lottano per un mondo migliore. Un giorno all'insegna della riflessione per mezzo delle MOSTRE sulle condizioni del verde della nostra città, la Resistenza ed i massacri di intere popolazioni durante il fascismo, le VIGNETTE DI GIOVANNI GUERRA (solo una minima aparte) a noi concesse da un AMICO che ringraziamo pubblicamente e che ti fanno SORRIDERE ma anche RIFLETTERE sul potere locale, sui suoi vizi, le sue debolezze, le contradizioni.
Dunque una Festa che ha messo attorno ad un tavolo il sindacalista-politico Piero Caleca segretario della UIL, il rappresentante del Circolo locale di Italia dei Valori Francesco Alotta, Gianluca Ricupati coordinatore dei GC di Partinico e il segretario della nostra sezione Mimmo Neri a discutere dei 100 giorni della Giunta Lo Biundo, della natura di questa coalizione che governa la città, delle prospettive economiche, cultural e sociali di Partinico.
E poi il cous-cous del prof. Ennio Giacopelli con l'indispensabile collaborazione di Roberto Simonte alla griglia, e Nanni Noto e i giovani compagni (come non citare l'eclettico factotum Giacomo Minore?) a preparare panini con salsiccia accompagnati da un bicchiere di vino. E a conclusione la musica giovanile di gruppi locali che manifestano le straordinarie doti artistiche di una miriade di giovani che studiano, suonano e si divertono e con le immancabili "canzoni politiche" cantate dal nostro compagno di Castellammare del Golfo Joe Margagliotti: Contessa, Bandiera Rossa, Aushwitz insieme a pezzi di Rosa Balistreri e Pino Veneziano .
Una bella, diversa giornata che mette insieme l'impegno di tanti comunisti, con i quali hanno solidarizzato amici, sostenitori ed alcuni commercianti della nostra città, che ringraziamo, e che ci hanno consentito di potere dare vita a questa "giornata particolare".
A conclusione vorrei rivolgere un invito a quanti manifestano nei nostri confronti gravi e seri pregiudizi che resistono, purtroppo nel tempo. E parecchi di questi sono giovani .
A costoro vorremmo soltanto dire: perché non fate uno sforzo di onestà intellettuale per conoscere meglio la nostra storia, la nostra vita, i nostri progetti, il nostro impegno?


Toti Costanzo

1 commento:

Anonimo ha detto...

In questo breve commento, voglio ringraziare tutti i giovani comunisti e non che si sono impegnati davvero tanto per la realizzazione della festa:

Valentina, Veronica, Jessica, Vanessa (che assieme hanno realizzato anche la mostra sul verde), Salvatore, Fabrizio, Peppe, Diego, Sonny, Antonio, il grande Giacomo, me stesso!

Spero di non dimenticare nessuno! I complimenti di coloro che hanno mangiato vanno a Ennio Giacopelli che ci ha permesso di degustare un cous cous degno dei migliori ristoranti.

Mi complimento con coloro che ha già citato Toti: Nanni, Roberto e aggiungo un ringraziamento per lo stesso Toti Costanzo che è sempre la spina dorsale del nostro partito.

Ed infine i nostri sponsor: enoteca WINE TIME, panificio LEGGIO, supermercato CANNONE, MASTERIZZO E STAMPO di Nicola Bongiorno, carnezzeria di GIACOMO MATTINA, cartoleria AL BUCO, supermercati SMA, EUROSPIN.

Gianluca Ricupati