Video

Loading...

venerdì 24 aprile 2009

PER NON DIMENTICARE RACHEL CORRIE


DOMANI ,25 APRILE 2009 ,RICORRE L’ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE DEL NOSTRO PAESE DAL FASCISMO E DAL NAZISMO. SARANNO RICORDATI ED ONORATI QUANTI DIEDERO LA VITA PERCHE’ ANCORA AD OGGI NOI POSSIAMO GODERE DI ALCUNE LIBERTA’ FONDAMENTALI ANCHE SE IL CENTRO DESTRA ,CON IL SILENZIO DI TANTI , LA COMPLICITA' DEI POTERI ECONOMICI ED IL BALBETTIO DEL PARTITO DEMOCRATICO ,LI METTE QUOTIDIANAMENTE IN DISCUSSIONE.IL NOSTRO PAESE HA BISOGNO ANCORA UNA VOLTA DI UNA NUOVA LEVA DI RESISTENTI E DEI COMUNISTI ITALIANI.
CON QUESTO POST VOGLIAMO ONORARE LA MEMORIA DI UNA GIOVANE AMERICANA , NUOVA COMBATTENTE PER LE LIBERTA’ DI TUTTI GLI UOMINI, NUOVA RESISTENTE UCCISA RECENTEMENTE A GAZA DALLA PREPOTENZA DEI COLONI EBREI ,NUOVI NAZISTI, CHE HANNO DEPREDATO DEI LORO BENI E DELLA LORO TERRA I PALESTINESI CHE LI’ VIVONO DA SEMPRE.
I COMUNISTI DI PARTINICO S’INCHINANO ALLA MEMORIA DI RACHEL CORRIE.

A Gaza una giovane pacifista ha perduto la vita. Rachel Corrie aveva soltanto 23 anni. Era una studentessa dell’Università di Olimpia(Washinton) e apparteneva al Movimento per la Giustizia e la Pace.
Quest’anno aveva deciso di passare dalla teoria all’azione pratica partendo per Israele,là dove ha raggiunto il gruppo palestinese Movimento Internazionale di Solidarietà. Con questa Associazione ha partecipato ad azioni per bloccare le spalatrici israeliane che tentavano di abbattere le case delle famiglie palestinese insediate in quel territorio.Ai suoi amici nella corrispondenza elettronica aveva scritto.” Abbattono le case anche se dentro vi sono persone; non rispettano niente e nessuno."
Il 15 marzo 2009 alla frontiera di Gaza,Rachel ed i suoi amici tentavano di opporsi alle demolizioni.”Lei era seduta nella traiettoria del bulldozer,il guidatore l’ha vista ha continuato e le è passato sopra” ha dichiarato Joseph Smith,militante pacifista di EEUU.
”La spalatrice l’ha ricoperta di terra prima di passarci sopra” ha aggiunto Nicolas Dure un altro dei suoi compagni.
Rachel Corrie ha perduto la vita a soli 23 anni in difesa, con il suo corpo, e le sue idee del diritto dei cittadini palestinesi ad avere un tetto ed una terra. La ragazza è stata uccisa a sangue freddo ed in maniera barbara,mentre lei agiva in maniera pacifica. Rachel e i suoi amici affermano:
” Ogni giorno decine e decine di case vengono distrutte alla frontiera di Gaza;i bombardamenti hanno inquinato i pozzi d’acqua dolce nei ampi dei rifugiati di Rafah e che questi pozzi non possono essere bonificati senza che gli operai palestinesi non siano esposti ai tiri degli israeliani”.
Rachel Corrie è certamente il simbolo di questo Movimento pacifista. Lei è stata uccisa in nome di una logica assurda e brutale della guerra che noi pacifisti tentiamo di fermare. .
Per non dimenticare che il conflitto tra palestinesi ed israeliani è ancora attuale con molteplici vittime civili ed innocenti d’ambo le parti bisogna continuare a mobilitarsi e fare pressione affinché sia trovata una soluzione pacifica e durevole.



Nessun commento: