Video

Loading...

giovedì 20 giugno 2013

LO BIUNDO, IL PD E LA FAVOLA DELLA VOLPE E L'UVA



La conferenza stampa di Lo Biundo che ha avuto luogo Lunedi' 17 ed un comunicato del giorno dopo, sono stati l'espressione più alta e qualificata della ipocrisia aggiunta ad un notevole sconcerto di cui si spiegheranno le ragioni. Lunedi',Lo Biundo, ha presentato la definitiva composizione della sua Giunta  con la integrazione di Diego Campione e con la solita giovane donna nominata da colui che ormai nell'immaginario collettivo rappresenta  "il trombato" (meglio di lui fece soltanto un personaggio della prima repubblica che si candidò ininterrottamente e pi tutti 'i roti )cioé il dottore Enzo Briganò  che ha fatto esclamare, dopo l'ennesima trombatura, a don Peppino l'ortolano che "unni passa iddu 'un crisci mancu 'u zzipareddu".E cosi' pare che Brigano abbia deciso di trasferire la sua dimora in un condominio con la speranza che almeno li' una elezione gli possa riuscire tenuto conto che si é esaurita anche la presenza nella Provincia di Palermo dove esercitò il meglio di sé con la organizzazione a Terrasini della  Sagra del polipo che ebbe clamore internazionale.Dunque Lo Biundo presenta la Giunta e disquisisce" al microfono é tuo" sul concetto di "pacificazione" (come se qualcuno avesse dichiarato a lui e ai suoi soci ,la terza guerra mondiale) mentre contestualmente e volgarmente denigrava  ed inveiva nei confronti di coloro ,che a suo dire, l'avrebbero tradito .E fece il nome del neo consigliere Mauro Lo Baido che aveva avuto la ventura di essere stato suo collaboratore. Ma Lo Biundo non conosce il significato di collaborazione perché intende ,al contrario, d'avere il possesso di coloro cui é capitato di stragli vicino. Né risparmiò pesanti offese all'architetto Santino Aiello che, notoriamente, con lui non aveva avuto nulla a che spartire .E la sua pacificazione si manifestò per quel che realmente era e cioé un invito esplicito a Giuseppe Giordano, del quale aveva detto peste e corna, perché si schierasse con lui al ballottaggio.A quanto pare Giugio ha tenuto duro(chapeau) mandandolo a quel paese. Tralasciamo di dire del suo solito "rammarico"perché il PD ,che lui aveva disperatamente cercato servendosi dei buoni uffici di due personaggi quali Cracolici e Lumia ( il Franco Franchi e Ciccio Ingrassia della politica siciliana),non gli aveva dato alcuna risposta all'offerta della vicesindacatura alla Gibilaro la quale secondo i suoi lacrimevoli guaiti addirittura non gli rispondeva più al telefono.Fin qui' le dichiarazioni nella conferenza stampa. Ma perché il comunicato del Martedi'18 ha provocato ancor più sconcerto politico?Analizziamo il contenuto e ragioniamo insieme.Lo Biundo, che il giorno prima ci aveva informati del suo spasmodico desiderio di accordarsi col PD ,resosi conto che il PD gli aveva dato come si suole dire "coffa", cambia umore e fa scrivere alla trombetta a pagamento i giudizi più ignominiosi nei confronti  di quel Partito col quale si era anche incontrato con una "delegazione trattante".Si, Lo Biundo fece scrivere  proprio cosi' ,delegazione trattante, come se si fosse trattato di un incontro sindacale nel quale si tratta ,cioé si ragiona  su  quel che ti chiedo, quel che ti dò, quel che mi dai,.Cioé gli unici verbi, DARE ED AVERE , che Lo Biundo e soci conoscono meglio. Dunque Lo Biundo vuole il sostegno del PD pensando, a suo dire, che si tratta di un interlocutore privilegiato ed accondiscendente se non altro per essere,lui,diventato un servetto politico di Trombetta come lo era stato di Totò uno , Totò due, Antonello e Saverio, e dunque pensa che "il matrimonio " si possa fare. Ma invece accade che il PD, per ragioni tutte interne ,decide di sostenere Bonni' Cosa fa Lo Biundo? Accoglie con serenità la decisione? La rispetta ritenendo quel Partito autonomo e nel pieno diritto di decidere  ?Non se ne fa una ragione ? Ma quando mai. Impazzisce letteralmente ed inveisce contro .Come  nella favola di Fedro, quella della volpe  e l'uva. Fa scrivere del PD :"E' il PD di Motisi che ha lasciato 7 milioni di euro di debiti all'ATO rifiuti,é il PD che ha fatto assumere 30 operai( ma come ?,non é lui che ha sempre sostenuto che i lavoratori dell'ATO vanno difesi ed assunti?Certo,se li avesse fatti assumere lui... !)  attraverso la Temporary,é il PD che non vuole fare l'accordo perché se vince Bonni' ottiene il terzo consigliere " Ed altro ancora Ma vi rendete conto da chi é stata governata una delle più importanti città della provincia di Palermo?Ma vi rendete conto del loro argomentare, delle meschinità cui sono capaci ? Ma come, parli di pacificazione ,cerchi un Partito con il quale allearti  e DUNQUE LO RITIENI DEGNO DI RISPETTO E CREDIBILE  ed appena dice NO diventa tutto il contrario?Secondo voi cos'é la cattiveria e la malafede? Non si riesce a trovare altra definizione  nei confronti di costoro che pensano "alla politica" come all'occasione della loro vita, il treno che passa una volta e bisogna prenderlo ,costi quel che costi.
P.S.Martedi' 18 ,in contemporanea, ha avuto luogo una conferenza stampa del  Moviemento Democrartico di Partinico , la cosidetta Lista degli artigiani. Si menava vanto del fatto che il Movimento aveva ottenuto 3 consiglieri comunali mentre nel 2008 soltanto  2. Tutto vero. Tuttavia non fu detta la verità e cioé che se nella Lista non fosse stato collocato all'ultimo momento , Gioacchino Albiolo (più di 300 preferenze ) che aveva aderito all'UDC e in quella Lista doveva candidarsi , il Movimento avrebbe raggranellato poco più di 700 voti non superando neppure lo sbarramento del 5% .CIOE' AVREBBE FATTO FLOP. Per un gruppo che ha gestito per cinque anni Urbanistica ed Attività Produttive,non c'é che dire , é stato davvero un bel successo. 
Toti Costanzo         

Nessun commento: